Privacy Policy
Home / Viaggi / Pozzo di San Patrizio, gita a Orvieto

Pozzo di San Patrizio, gita a Orvieto

Pozzo di San Patrizio Orvieto

Era molto tempo che avevamo manifestato il desiderio di fare una visita alla città di Orvieto, in una calda giornata di estate si presenta l’occasione per fare un bel fine settimana e all’improvviso decidiamo di partire. Orvieto significava anche vedere il Pozzo di San Patrizio che molti decantano come una delle più belle attrazioni della zona.

Partiamo proprio da qua: il Pozzo di S Patrizio è un esempio di unico di audacia ingegneristica e decoro architettonico.

Ma facciamo un passo indietro: nel linguaggio comune Pozzo di San Patrizio si divide in due grandi correnti di pensiero:  per alcuni è una espressione che viene utilizzata e fa riferimento ad una riserva misteriosa e sconfinata di ricchezze; per altri si intende invece “un buttare via risorse, inutilmente perché questo pozzo non si riempie mai”.

Orvieto pozzo di San Patrizio.. ai giorni nostri:

Mettendo da parte la leggenda e tornando agli aspetti più pratici possiamo dire che è stato costruito da Antonio da San Gallo il Giovane, nel XVI secolo per raggiungere una vena d’acqua sottostante la rupe di Orvieto per volere del Papa Clemente VII.

Il pozzo san patrizio di forma cilindrica è profondo oltre cinquanta metri, per la precisione 53,15 m e largo 13,40 con due scalinate a spirale, illuminate da 70 finestroni che lasciano passare e filtrare quelle piccole quantità di luce che ti permettono di giocare con le tonalità della pietra.

Proprio le scale a spirale sono il capolavoro architettonico di San Gallo, sono formate da 248 scalini, non troppo alte, permettono la discesa e la risalita di intere colonne di persone senza che si intralcino mai.

In antichità difatti fu progettata per permettere ad intere colonne di muli carichi di acqua il trasporto senza nessun tipo di intoppo e di disagio.

L’idea di realizzare questo pozzo, affinché la città fosse rifornita di acqua anche durante un assedio come già detto prima fu del pontefice dell’epoca Clemente VII che si rifugiò ad Orvieto per difendersi dall’attacco dei Lanzichenecchi, ma la l’idea geniale che commissionò a San Gallo non riuscì a vederla nell’intero compimento perché i lavori terminarono tre anni dopo la morte del Pontefice.

La nostra avventura a casa di S. Patrizio

Pozzo di San PatrizioE’ stato molto divertente percorrere questo anello circolare verso il basso all’inizio e risalire al nostro ritorno.

Nessuna difficoltà particolare. Si va giù molto rapidamente grazie a questi scalini bassi che scendono velocemente verso la cavità.

Ci si immerge nel suo fondo, dalle tonalità verdi, un clima fresco vi accompagnerà sino alla fine della discesa.

Si possono scattare decine di foto da qualsiasi apertura,  anzi fate sbizzarrire i vostri bambini lungo i 248 scalini a spirale facendo cogliere loro le varie differenze di luce che vi accompagneranno sino in fondo.

Proprio sul fondo troverete una piccola pozza di acqua, con tante monete di ogni parte del mondo: sarà la magia del pozzo o quell’aura di sacro e di magico che circonda ed accompagna le profondità.

Decine di turisti lanciano monete nel buio dello specchio d’acqua esprimendo un desiderio oppure sognando qualcosa di particolare.

Pozzo di San Patrizio prezzi:

  • Intero € 5.00;
  • Ridotto € 3.50 (residenti, disabili; 7- 18 anni; studenti fino al compimento dei 25 anni; adulti di oltre 60 anni)
  • Bambini al di sotto dei 6 anni hanno diritto alla gratuità

Pozzo di San Patrizio orari:

Durante il periodo estivo da maggio ad agosto ha questi orari:

lunedì 09–19:45
martedì 09–19:45
mercoledì 09–19:45
giovedì 09–19:45
venerdì 09–19:45
sabato 09–19:45
domenica 09–19:45

Durante il resto della stagione vi consigliamo di visitare il sito del Comune di Orvieto.

Pozzo di San Patrizio immagini:

Chiaramente il passeggino è assolutamente sconsigliato visto l’innumerevole quantità di scalini. Valigia2mezzo vi augura una buona visita nella città di Orvieto !

Check Also

aereo con bambini

Viaggiare in aereo con bambini piccoli

Viaggiare in aereo con bambini piccoli Aereo bambini sono parole che a prima vista non sembrano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Vai alla barra degli strumenti