Privacy Policy Castellabate... Non solo Benvenuti al Sud
Home / Viaggi in Italia con bambini / Campania / Castellabate… Non solo Benvenuti al Sud

Castellabate… Non solo Benvenuti al Sud

Castellabate Benvenuti al sud – Ciak si gira !

Per molti Castellabate è famosa solo per il film di Bisio, la associano a quella pellicola girata nel 2010 diretto da Luca Miniero, remake del film francese del 2008 Giù al Nord .

In quella occasione la storia era focalizzata su un cittadino milanese, impiegato postale, che superando pregiudizi e credenze del nord, si innamora perdutamente di questo piccolo gioiello affacciato sul mare.

Questo piccolo borgo cilentano, situato nella provincia di Salerno, nel cuore della Campania si chiama Castellabate; ha tanto altro da offrire.

Castellabate non è solo cinematografia: anche se il film ha fatto da vero e proprio volano facendo conoscere questo piccolo gioiello.

Castellabate
Castellabate

Nonostante sia stato portato su molte prime pagine, molti hanno aspramente criticato il film perché si incolpava di aver portato un turismo di massa e non di qualità. Molti non lo dicono apertamente ma bofonchiando fanno notare che è diventata meta di pellegrinaggi di migliaia di turisti mordi e fuggi.

Arrivano perfino in pullman con viaggi organizzati al solo scopo di farsi fotografare nel posto in cui è stata girata una certa scena. Oppure lasciano la macchina in doppia fila solo per fare la foto dove è stata girata quella scena del film e poi ripartono creando un vero e proprio disagio agli abitanti del luogo.

Castellabate non è solo Benvenuti al Sud, ma tanto altro, perdetevi nei vicoli di questa bellissima cittadina del sud di Italia.

Intendiamoci, non si deve fare di tutta un erba un fascio, il turismo deve essere una delle spinte maggiori della zona, però non limitiamoci soltanto a quelli che vengono nella zona solo perchè è stata la sede di un film di successo ! 🙂

Castellabate cosa vedere

Mettiamo da una parte il cinema e torniamo a parlare del piccolo paese, Castellabate offre molto. Il borgo si colloca tra Paestum e Velia, in una posizione privilegiata all’interno del golfo tra Punta Licosa e Punta Tresino.

La baia si apre su una zona di mare incantevole tra l’altro premiata con la Bandiera Blu; sarà anche il clima mite, gradevole, ma risulta quanto meno discutibile il pensiero della gente che viene nel Cilento solo per un semplice mordi e fuggi vacanziero.

Castellabate cosa vedere
Castellabate cosa vedere

Arrivati in paese si potrà subito notare il castello, iniziato a costruire nel lontano 1123 su iniziativa di Costabile Gentilcore.

Conservato ottimamente ad oggi viene usato per conferenze e cerimonie. Al suo interno si trovano torri, gallerie sotterranee e la leggenda dice che ci sia una strada nascosta (probabilmente sotterranea) che porta dal Castello di Castellabate fino a Punta Licosa.

Ma la cosa più bella di Castellabate è quella di perdersi nei piccoli vicoli, nelle strette stradine di questo borgo. Se d’estate avrete il mare come riferimento, in inverno è molto bello camminare, nella meravigliosa cornice del borgo medioevale.

Quest’ultimo tra i borghi più belli d’Italia, ancora di più quando il piccolo paese si tinge durante la stagione invernale di splendidi colori natalizi. Non perdete l’occasione di vedere i mercatini di Natale che ogni anno fanno da contorno a questo piccolo gioiello. Il comune di Castellabate fa le cose in grande ! 

Santa Maria di Castellabate

La più grande frazione del comune di Castellabate, citata anche dal celebre quotidiano britannico The Guardian che ne ha tessuto le lodi, oltre ad essere la sede di un’area marina protetta, è una delle sedi ideali dove trascorrere una giornata diversa dalle altre per chi vuol vivere al meglio il Cilento. 

Castellabate Spiagge

Nonostante sia a circa due ore di auto da Napoli, non si contano i turisti partenopei che vengono a trascorrere qualche giorno di vacanza da queste parti. Il suo mare è stupendo incastonato in una baia che si estende per oltre 19 chilometri dove si alternano spiagge ad angoli con scogli e dirupi. Ma l’aspetto più interessante è proprio la pulizia delle acque, con tanto di riconoscimento di Bandiera Blu. 

Cominciamo a fare le valigie direzione Cilento, apriamo google digitando Castellabate Hotel per l’inverno oppure preferite il classico Castellabate mare per l’estate ?

A voi la scelta !

« Chi navighi il golfo, da Posidonia, vede l’isola di Leucosia, a breve distanza dalla terraferma, il cui nome prende da una delle Sirene qui caduta dopo che esse, come si racconta, precipitarono nell’abisso del mare. »

Strabone, Geografia (Libro VI, 1, 1)

User Rating: Be the first one !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial
Vai alla barra degli strumenti