Privacy Policy San Romedio - Consigli per la visita al santuario

San Romedio – Consigli per la visita al santuario

Santuario di San Romedio in Val Di Non in Trentino

Era una mattina bella fresca, un’aria frizzante ci aveva accompagnato sin dal momento che avevamo varcato la porta che dava sulla strada. Eravamo ben bardati con tanto di un buon cappello e di una maglia a collo alto. Oggi avevamo messo in cantiere l’organizzazione della giornata alla visita del Santuario di Romedio in Val Di Non in Trentino. Benchè la nostra curiosità fosse stata parzialmente sopita dalla vista di alcuni documentari in merito, ci era rimasto il forte desiderio di vederlo dal vivo; la vista dell’eremo San Romedio su uno spuntone di roccia.

San Romedio
San Romedio

San Romedio Passeggiata

Dopo aver parcheggiato l’auto a Sanzeno, prima di tutto ci siamo concessi un buon caffè in uno dei pochi bar della zona ma che ci ha dato la giusta carica prima di partire. Abbiamo iniziato il percorso conosciuto con l’appellativo di sentiero nella roccia per l’Eremo di San Romedio. Nonostante un sentiero disconnesso immerso tra il verde dei meleti e scavato al ridosso della montagna, siamo ai bordi di una stretta gola, ci sono tante persone che di buon mattino si sono messe in marcia per arrivare all’abbazia. La vista in alcuni punti è spettacolare, si percorrono circa tre chilometri e mezzo in un falso piano senza particolari difficoltà. Il percorso scavato nella roccia montana a sbalzo nel vuoto è protetto comunque da robuste palizzate, qualcuno porta con se una cesta dove eventualmente poter mettere delle mele che può raccogliere durante il cammino.

San  Romedio Trentino
San Romedio Trentino: il percorso verso il santuario

Sono gli ultimi passi quelli più impegnativi, difatti vi troverete di fronte ad una lunga serie di scalini che dovrete affrontare per arrivare al Santuario San Romedio arroccato sullo sperone, luogo di preghiera e di silenzio considerato uno dei più belli d’Europa. Un corrimano alla vostra destra vi aiuterà durante la salita, non indugiate nell’usarlo se vi sentite particolarmente stanchi.

santuario di san romedio
La rampa di scale che porta al Santuario

San Romedio Santuario: il nostro arrivo

Siamo un pochino stanchi, approfittiamo per rifocillarci alla fonte, la fredda acqua che sgorga dalla fontana ci ridà immediatamente tono. Ci sediamo in uno dei tanti posti, ci sono in giro tante persone, ma non sembra di essere di fronte ad un vera e proprio carovana di turisti. L’antico eremo, sorge in uno scenario naturale meraviglioso. Siamo su una rupe alta ben 99 metri, che si apre ad una gola scavata dal torrente Rio San Romedio.

eremo san romedio
Eremo San Romedio

Composto da un complesso architettonico molto articolato nella struttura, è il risultato di aggiunte di vari corpi edilizi, a uso sacro e profano, costruiti in epoche diverse, dal nucleo più antico (XI-XIII secolo) che comprende il sacello delle reliquie e la Cappella di San Nicolò. Sembra incredibile ma è assolutamente vero, siamo davanti ad un complesso di un santuario composto da sette chiese sovrapposte, costruite a chiocciola, a partire dalla vetta di un monte. Per arrivare in cima al campanile bisogna poi affrontare una scalinata stretta e ripida, in alcuni punti il passaggio bidirezionale è assolutamente impossibile. Ti accoccoli, aspettando il turno, oppure si entra all’interno di una delle piccole cappelle. La cosa che colpisce sono le foto e le frasi che testimoniano le grazie ricevute da San Romedio.

san romedio val di non
san romedio val di non

Considerando le varie pause che dobbiamo effettuare sono necessari circa 30′ minuti per arrivare in cima. La vista che si gode è spettacolare. Giusto il tempo di fare qualche foto ricordo che terremo gelosamente nel nostro archivio che lentamente riprendiamo la via discendente che ci riporta a valle. Tanta gente sta arrivando, una piccola coda si forma di fronte ai primi scalini che danno l’accesso al monastero.

san romedio santuario
Vista dall’alto

San Romedio Orso

Approfittiamo per dare una piccola occhiata al fianco della costruzione dove c’è una fossa dove vive un orso, che però noi non siamo riusciti a vedere. Rabbocchiamo nuovamente le borracce e riprendiamo lentamente la strada che ci riporterà nel piccolo paese di Sanzeno.

La festa di San Romedio
Il 15 gennaio di ogni anno si festeggia il giorno di San Romedio con la Santa Messa presso il Santuario. Tipico in quel giorno il tradizionale piatto del pellegrino a base di trippe.

San Romedio come arrivare

A piedi da Sanzeno

Lungo la passeggiata panoramica con partenza di fronte al Museo Retico. Il percorso è adatto a tutti ha una lunghezza complessiva di circa 2,5 Km in 45 minuti di passeggiata.

Dal Paese di DON

Attravereso il sentiero SAT 539

Da Tavon o da Coredo

Attraverso i sentieri SAT 537-535

Dal Malgolo

Attraverso il “LEZ”

In auto

Dalla piazza del paese di Sanzeno, inoltrandosi nella valle del Rio Romedio, seguendo le indicazioni per il “Santuario di San Romedio


Quali sono gli hotel vicino a Santuario di San Romedio?
Quali sono i ristoranti vicino a Santuario di San Romedio?
Quali sono le attrazioni vicino a Santuario di San Romedio?

Check Also

Museum pass

Museum Pass Trentino, il lasciapassare

Museum Pass 2020: come visitare Trento, Rovereto e dintorni a un prezzo vantaggiosissimo! Appena rientrati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial
Vai alla barra degli strumenti