Gomme estive: è arrivato il momento di partire

Cambio gomme estive 2022: date, multe, informazioni

L’estate sta arrivando! Bando alle ciance come si dice dalle nostre parti, è arrivata l’ora. A giorni scatterà il momento di cambiare le gomme, da invernali estive? Oppure, siete dei super perfezionisti da averlo segnato sul calendario da tempo. La data del 15 aprile non è una data uguale alle altre, difatti è il primo giorno utile, giorno in cui ci sarà permesso togliere gli pneumatici da neve. Proprio da questo giorno, possiamo sostituirle e mettere i battistrada estivi, per evitare di incorrere in multe salate da parte degli organi competenti.

Cerchiamo di fare chiarezza, mettendo dei punti fermi all’interno di questo fantastico mondo di mescole, pneumatici, sigle, spalla, nomenclature, ecc.. Sintetizzando, sino a quella data si potrà circolare con le catene da neve a bordo oppure gli pneumatici invernali. Tuttavia, con l’avvicinarsi alla data, ci dovremo preoccupare di effettuare l’operazione opposta, ossia il cambio gomme da invernali a estive.

quando mettere le gomme estive

Data cambio gomme estive 2022

La data del 15 aprile 2022 fa riferimento alle indicazioni generali, come disciplinato dalla Direttiva del 16/01/2013 del Ministero delle Infrastruttura e della Mobilità Sostenibili (MIMS). Come citato, sono indicazioni generali che possono variare in base alla zona geografica.

Sono infatti gli enti presenti sul territorio che definiscono con esattezza gli obblighi locali, facendo riferimento al clima, alla caratteristiche di alcune strade, autostrade, ecc..che possono anticipare l’obbligo (nel nostro caso prima del 15 novembre 2021) oppure estendere il periodo anche oltre il 15 aprile 2022. Sembra ovvio e naturale che non si applichino le stesse regole nel caso ci si trovi sulle Alpi dove il freddo e le intemperie durano a lungo rispetto a quello che possiamo trovare nella assolata Puglia. 

Per fare un esempio in senso opposto, in alcune zone dell’Italia del Sud non viene applicato nessun obbligo

Fare attenzione alla segnaletica stradale per verificare gli obblighi vigenti non è solo un buon consiglio! 

Obbligo gomme estive: la tolleranza

Come interpretare la direttiva emanata dal ministero. E’ chiara ed evidente la data del 15 aprile 2022, in realtà abbiamo a disposizione ulteriori 30 giorni per metterci in regola con l’obbligo delle gomme estive. Con questo non vogliamo dire di aspettare l’ultimo momento,  però sappiate che esiste una tolleranza di un mese.

Ricapitolando l’intervallo di tempo utile per montare le gomme estive va dal 15 aprile 2022 al 15 maggio 2022. Una volta superato questo intervallo di tempo, le invernali saranno considerate fuori legge. Per evitare di ricorrere in sanzioni ricordatevi le date utili per fare il passaggio. 

Gomme Estive: come individuare il Codice di velocità

Se siete curiosi di conoscere il codice di velocità dei vostri pneumatici dovrete semplicemente dare una piccola occhiata alle gomme che avete montato sulla vostra auto. Questo fantomatico codice di velocità, si trova facilmente, è una sigla riportata sulle mescole di tutte le auto, si contraddistingue da una lettera dell’alfabeto, e corrisponde alla velocità massima alla quale un pneumatico può viaggiare. Per rendersi conto della velocità massima dovrete dare un’occhiata alla tabella che segue.

Per fare un piccolo esempio, nel caso abbiate la lettera P, il limite consentito è pari a 150 km/h, nel caso si abbia a che fare con la lettera Q si salirà a 160 km/h e così via, fino alla sigla Y. 

Tutti i libretti di circolazione indicano a chiare lettere il codice di velocità minimo di ciascuna autovettura. Quindi se all’interno del vostro libretto trovate riportato la lettera Q, montando pneumatici auto invernali M+S con codice di velocità da Q in poi (Q, R, S. T, ecc.) non c’è nessun obbligo di cambiarli. Ovvio e lampante il caso diametralmente opposto, almeno fino alla lettera P dove l’obbligo sussiste. I codici di velocità sono 31 e vanno da A1 a Y.

Il nostro consiglio, anche se il codice di velocità lo consente vivamente vi consigliamo di sostituirli. Al di là di una semplice sigla, comunque risulta evidente che già il fatto di chiamarsi pneumatico invernale.. sia indicato per una precisa stagione, per un momento specifico non per i canonici 12 mesi dell’anno.

Gomme invernali sanzioni 2022: norme del Codice della Strada

Nel caso siate sprovvisti del dispositivo omologato, nel nostro caso facciamo riferimento al montaggio delle gomme estive, il rischio è quello di incorrere in sanzioni previste dalla legge che possono andare da 422€ sino a toccare la cifra di 1.682€, totale al quale potrà essere aggiunta anche la sanzione accessoria del ritiro del libretto di circolazione. Ecco perché le date 15 aprile-15 maggio sono da segnare con il circoletto rosso sul calendario.

Gomme estive: perché fare il cambio

Questa domanda merita più risposte: in prima battuta oltre alle motivazioni normative e pecuniarie, ci sono soprattutto ragioni di sicurezza, possiamo aggiungerci il risparmio sul carburante che avremo su un pneumatico non stressato visto che con il suo uso tende a non surriscaldarsi garantendo una performance adeguata. 

quando cambiare le gomme estive

Differenze tra gomme estive e invernali

In molti quando fanno il cambio tra il set invernale e quello estivo si chiedono quali siano le principali differenze. In primo luogo possiamo affermare senza timore di smentita che siano concentrate per la maggior parte nel battistrada. Le gomme estive in genere sono dotate di tasselli pieni, senza intagli, sono rigide ai comandi alla guida. Alla vista potremo vedere dei canaloni all’interno della gomma longitudinali al pneumatico. Quelle invernali invece, sono disseminate di numerose lamelle, piccoli spigoli, adatte per garantire un maggior grip sui fondi stradali a bassa aderenza. Sono dotate di una mescola piu morbida, dettaglio che consente di essere idoneo alle basse temperature. 

Fate attenzione perché un equipaggiamento non adatto implica un rischio per la sicurezza, indossiamo la stagione estiva con la scarpa adatta!

L’ipotesi 4 stagioni

In molti poi si chiedono se convenga o meno sostituire le gomme invernali (o estive tra sei mesi) con pneumatici quattro stagioni, ovvero prodotti che mettono insieme le caratteristiche di una gomma invernale con quelle di un’estiva. Un buon compromesso per ridurre i viaggi dal gommista e risparmiare sull’acquisto di un treno di pneumatici. Inoltre, la loro versatilità le rende utili per chi viaggia spesso in ambienti con temperature e condizioni diverse nello stesso periodo. Tuttavia, proprio perché non si tratta di coperture specifiche per un certo tipo di condizione climatica, le 4 stagioni sono sconsigliate a chi percorre strade assai innevate o viaggia spesso con temperature molto calde. In questi casi, infatti, le prestazioni offerte in termini di frenata e tenuta di strada sono peggiori rispetto alle gomme estive o invernali.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial
Vai alla barra degli strumenti

Custom Login can't find the autoload file, plugin is currently NOT ACTIVE.