Privacy Policy Coronavirus | Dove non possono andare gli italiani

Coronavirus | Dove non possono andare gli italiani

Coronavirus Italia | Paesi dove non si può andare

Il coronavirus oltre ad avere creato scompiglio in Italia, ha scatenato mille problemi a tutte quelle persone che si volevano mettere in viaggio. Le informazioni sul nuovo virus hanno spinto alcuni paesi a chiudere le proprie frontiere. Abbiamo provato a fare un pochino di chiarezza per capire in quali paesi è precluso l’accesso agli italiani.

Nonostante tutto sono in aumento il numero dei Paesi che hanno vietato l’ingresso ai nostri connazionali, introducono restrizioni all’ingresso di chi proviene dall’Italia o sconsigliano di recarvisi. L’ultimo in ordine di tempo è stato Israele che ha deciso di chiudere e rifiutare l’ingresso a persone di nazionalità italiana.

coronavirus

Divieto di ingresso agli italiani

Israele, Giordania, Arabia Saudita, Bahrein, El Salvador, Mauritius, Turkmenistan, Iraq, Capo Verde, Kuwait e Seychelles hanno vietato l’ingresso agli italiani o a chi è stato in Italia nelle ultime due settimane, la Giordania esclude solo i suoi cittadini. Per Mauritius il divieto riguarda solo chi proviene da Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia. In Arabia Saudita vietato l’ingresso anche ai fedeli musulmani per il pellegrinaggio alla Mecca.

Precauzioni di viaggio

Gli Stati Uniti hanno inserito l’Italia nella “fascia due” (su quattro) della loro allerta sanitaria: si può viaggiare ma bisogna osservare precauzioni.Trump ha parlato di possibili restrizioni ai voli con l’Italia al momento non ancora attuate.

Quarantena precauzionale

Cina, Taiwan, Eritrea, Tagikistan, Kazakhistan, Kirghizistan e Saint Lucia pongono in quarantena precauzionale di 14 giorni i viaggiatori provenienti dall’Italia. La Romania ha disposto la quarantena per chi arriva da Lombardia e Veneto.

Quarantena volontaria

Malta e Islanda chiedono a chi proviene a Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna di osservare una quarantena volontaria. 

Stato di attenzione

In Vietnam le autorità si riservano la facoltà di adottare misure restrittive all’ingresso, fino al respingimento in frontiera, con scarso o nessun preavviso, anche nei confronti di viaggiatori provenienti da aree a rischio, ivi inclusa l’Italia.

I controlli

Brasile, Cile, Colombia, Cuba, Ecuador, Grecia, Cipro, Libano, Croazia e Lituania effettuano controlli sanitari a bordo degli aerei nei confronti di cittadini italiani. La Lituania limita la misura a chi proviene dalle quattro regioni ritenute a rischio. In Croazia, Cuba e in Libano gli italiani che presentano febbre al loro ingresso nel paese vengono isolati per 14 giorni in ospedale. A tutti gli altri viene chiesto di sottoporsi a controlli sanitari quotidiani per due settimane.

Il questionario

Bulgaria, Montenegro, Macedonia, Lettonia, Nicaragua e Argentina fanno compilare un questionario a chi arriva dall’Italia.

Autoisolamento

Gran Bretagna, Irlanda e Lussemburgo impongono l’autoisolamento di 14 giorni solo a chi arriva dal Nord Italia e presenta sintomi anche leggeri della malattia assimilabili al coronavirus.

Vacanze sconsigliate

Francia, Spagna, Grecia, Turchia, Irlanda, Russia e Croazia sconsigliano ai loro cittadini di compiere vacanze o viaggi in Italia o nel Nord Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leonardo Pavese C.F. PVSLRD74L21D612F Elisa Grillo C.F. GRRLSE76C66D612G
Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial
Vai alla barra degli strumenti