Privacy Policy Pitigliano - Cosa vedere dello splendido borgo della Maremma Toscana

Pitigliano – Cosa vedere dello splendido borgo della Maremma Toscana

I luoghi di attrazione. Cosa vedere e cosa visitare della cittadina Toscana in provincia di Grosseto famosa per il tufo conosciuta come Pitigliano

Pitigliano Toscana. Splendida città medievale nella Maremma Toscana, incredibilmente arroccata su una cresta di tufo. Il centro storico di Pitigliano di origine etrusca ti lascia senza fiato. Numerose tombe etrusche punteggiano sia la zona montuosa che la valle. Sin da lontano è interessante notare come la costruzione del borgo, incastonato come un piccolo gioiello nella provincia di Grosseto si sia sviluppato tra grotte e cave di tufo.

pitigliano
pitigliano

Proprio l’antica origine etrusca rappresenta una delle caratteristiche peculiari della cittadina di Pitigliano. Sono proprio queste piccole vie scavate nelle alte pareti di tufo ad essere uno dei luoghi di attrazione della città di Pitigliano. Non è un caso che sia stata inserita nell’elenco dei Borghi più belli di Italia.

Cosa vedere a Pitigliano

Ci eravamo venuti spesse volte a Pitigliano, spesso durante le calde serate estive. Questa volta abbiamo deciso di venire nel borgo durante il corso della giornata. L’ufficio informazioni turistiche si trova in Piazza Garibaldi, si nota facilmente una volta varcata la porta principale del borgo in provincia di Grosseto.

Oltre al quartiere ebraico, Pitigliano è una bellissima realtà nella quale si può passeggiare senza problemi. Ecco alcune delle migliori attrazioni del borgo grossetano.

Pitigliano Grosseto – Piccola Gerusalemme

Non tutti sanno che Pitigliano sia anche conosciuta con l’appellativo di Piccola Gerusalemme. Il quartiere ebraico di Pitigliano fu fondato dagli ebrei nel XVI secolo quando la città divenne un paradiso per gli ebrei in fuga dai ghetti, come Siena e Firenze. Anche quando il quartiere ebraico fu chiuso nel 1622, continuarono le relazioni tra ebrei e non ebrei, ed era noto come essere il ghetto ebraico più vivace in Italia. Quando gli ebrei finalmente presero coscienza della loro forza, più o meno a metà del XIX secolo, la popolazione del ghetto era di circa 500 persone, pari a un terzo della popolazione di Pitigliano. Le parti dell’antico quartiere ebraico aperte ai visitatori includono un piccolo museo, la sinagoga restaurata del 1598, tintorie, la zona di macelleria Kosher ed i forni per il pane.

Cattedrale si San Pietro e Paolo

Cattedrale di San pietro e Paolo, probabilmente il luogo principale di culto della città di Pitigliano. Assunse il termine di Cattedrale dopo che il vescovo di Sovana decise di trasferire la residenza ufficiale nel comune di Pitigliano. Curiosa la storia del campanile che fu edificato in prima battuta per scopi militari

duomo pitigliano
Duomo di Pitigliano

Palazzo Orsini

Fortezza del XIV secolo vicino all’ingresso della città. Ora è un museo che ospita opere d’arte, reperti etruschi e una camera di tortura medievale. Le mura del XV secolo che circondano la città medievale fanno parte della Rocca Orsini. Ottimamente conservato ricco di affreschi che adornano i soffitti e cimeli appartenuti alle famiglie che si sono avvicendate nei secoli. Molto bello da visitare, adatto anche a famiglie con bambini. Il biglietto d’ingresso costa 4.50€.

Chiesa di San Rocco

Sicuramente è la chiesa più antica della città, risalente al 12 ° secolo. Durante la recente ricostruzione, è stata scoperta un’antica tomba. Di forte impatto, specialmente per gli stemmi delle principali famiglie di Pitigliano, primo fra tutti quello dei Medici.

Pitigliano gr
chiesa di san rocco

Acquedotto Mediceo

L’arrivo dei Medici nel borgo fu accolto con grande entusiasmo. La famiglia fiorentina salì al potere in seguito alla rivolta della popolazione del 1562 durante la quale venne allontanato il Conte Niccolò IV Orsini, e divennero proprietari della contea, andando ad allargare il loro regno. Fu il periodo durante il quale, venero anche siglati accordi con il regno pontificio mirati a stoppare le loro mire espansionistiche.

acquedotto di pitigliano

La famiglia fiorentina si impegnò per migliorare la qualità della vita del borgo: venne decisa la costruzione del famoso Acquedotto Mediceo. Nonostante tutto i Medici non riuscirono mai a dare una svolta alla realtà di Pitigliano forse anche a causa della distanza con la capitale del regno, la ricca città di Firenze. Il loro governato portò addirittura ad un depauperamento demografico con molte persone che emigrarono in altre zona in cerca di fortuna.

La visita dura circa mezza giornata, se vi rimane del tempo aggiungete nella vostra giornata un breve salto, ma sicuramente rilassante alle terme di Saturnia.

Check Also

Borghi Toscana | borghi d’Italia

Borghi Toscana | Borghi d’Italia Si parla tanto di attività turistiche eco sostenibili, di valorizzazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial
Vai alla barra degli strumenti