Parco giochi Copenaghen Tivoli

Consigli per visitare il parco giochi Tivoli a Copenaghen

Tivoli Copenaghen. Per qualcuno queste due parole non hanno molto significato, per altri è un luogo che ha dell’incredibile, un vero e proprio Luna Park storico.  Se non avete capito il Tivoli di Copenaghen è un parco giochi, ma non solo… La sua storia è molto lunga e costellata da tanti colpi di scena. 

I Giardini di Tivoli, conosciuti anche semplicemente come Tivoli, sono un parco divertimenti e un delizioso giardino nel cuore di Copenaghen. Inaugurato oltre un secolo fa, per la precisione il 15 agosto 1843 da Georg Carstensen, a oggi è il terzo parco divertimenti operativo più antico del mondo, dopo Dyrehavsbakken nella vicina Klampenborg, sempre in Danimarca, e Wurstelprater a Wien, in Austria.

I dati a nostra disposizione non sono recentissimi, però facendo riferimento al 2017, possiamo affermare che ben 4,6 milioni di visitatori hanno avuto il piacere di visitare il parco Tivoli. numeri che potete immaginare fanno di questa attrazione come il parco divertimenti più visitato della Scandinavia.  

Tivoli Copenaghen

Parco giochi Copenaghen Tivoli

La Storia del parco

Non tutti sanno che il parco, all’inizio era stato nominato in altro modo, per la precisione il parco dei divertimenti era stato chiamato con l’appellativo di “Tivoli & Vauxhall“. Il nome non era ovviamente casuale perché Tivoli alludeva al famoso Jardin de Tivoli a Parigi (derivato a sua volta da Tivoli, realtà nota vicino a Roma) e “Vauxhall” invece aveva preso spunto dai giardini Vauxhall di Londra. 

Il fondatore di Tivoli come abbiamo detto qualche paragrafo sopra, il Signor Georg Carstensen ottenne dal Re Cristiano VIII uno speciale permesso della durata quinquennale per creare Tivoli. L’abile ingegnere era dell’idea che le persone si dovessero divertire e non pensare alla politica. 

Sin dal momento della sua prima apertura, Tivoli aveva al suo interno una grande varietà di attrazioni (una giostra e una prima piccola ferrovia), edifici dallo stile esotico oltre a ristoranti, caffè, giardini molto curati e un grande teatro.  Dopo il tramonto, con l’arrivo della notte, tante piccole luci colorate illuminavano la sera, con un progetto apposito che permetteva di vederle riflesse nel lago. 

Tante altre proposte furono introdotte in quel periodo, il famoso compositore H. C. Lumbye (1810-1874), venne nominato come il direttore musicale di Tivoli, divenne famoso e ottenne l’appellativo di “Strauss del Nord”. Molte delle sue opere sono specificatamente ispirate ai giardini Tivoli

Nel 1874, il teatro che avevano citato in precedenza è stato sostituito da uno più piccolo conosciuto con il nome di Teatro della Pantomima, con i teatranti all’interno della struttura, mentre il pubblico secondo il progetto doveva sedere all’esterno. Il sipario aveva la forma di una coda di un enorme pavone meccanico. 

Nel 1943, durante il secondo conflitto mondiale, alcuni sostenitori del partito nazionalsocialista rasero al suolo alcune delle strutture presenti all’interno di Tivoli. Sono state necessarie alcune settimane prima che il parco tornasse ai suoi fasti e riprendesse a funzionare nella sua interezza. 

Giardini di Tivoli Copenaghen

A oggi, a oltre un secolo di distanza dalla sua apertura, il parco non si può definire “finito”. Il suo ideatore Georg Carstensen, lo ha sempre pensato e lo stesso Walt Disney disse del suo parco che “Disneyland non sarà mai completata. Continuerà a crescere fino a quando ci sarà immaginazione e fantasia.” 

Cosa vuol dire Tivoli?
In islandese, danese, norvegese e svedese, la parola Tivoli è diventata sinonimo di qualsiasi parco divertimenti.

Parco giochi Copenaghen Tivoli

Le attrazioni del parco Tivoli

Una volta varcato l’ingresso, ci troviamo di fronte a un parco magico, si pensi che la porta principale dei “Giardini di Tivoli” è nello stesso punto di quando fu inaugurato nel 1843. Come abbiamo detto precedentemente, la prima cosa che vediamo è il Teatro della Pantomima, poi ci facciamo cogliere dalle emozioni e quindi via sulla ruota panoramica con le mongolfiere, le giostre d’epoca, le vecchie automobili e tanto altro ancora. C’è veramente l’imbarazzo della scelta.

Giardini di Tivoli

Se poi decidete di far vivere adrenalina pura, è il momento di salire sulle caratteristiche montagne russe costruite nel 1914 in legno e conosciute con il nome di Rutschebanen, o come alcune persone lo chiamano, Bjergbanen. Sono delle giostre uniche nel suo genere perché a bordo sale un operatore che rallenta la corsa nel caso in cui le carrozze dovessero prendere troppa velocità. Sono adatte a tutti a patto che i bambini siano accompagnati da un adulto e abbiano un altezza minima di 120 cm.

Inutile spiegare nel dettaglio ogni singola attrazione. Godetevi la giornata al meglio. Proviamo a darvi qualche consiglio utile.

Cosa vedere ai giardini di Tivoli

I nostri consigli

Abbiamo visitato i Giardini di Tivoli, il secondo parco divertimenti più antico del mondo nel cuore di Copenaghen durante la stagione di Halloween. È stata di gran lunga la cosa migliore che si potesse fare durante la nostra permanenza nella capitale danese, a Copenaghen. Tanto che non vediamo l’ora di tornarci quanto prima. Durante la nostra breve esperienza, abbiamo imparato alcune cose che ti potranno essere di aiuto se hai intenzione di visitarlo. Questi suggerimenti ti aiuteranno davvero indipendentemente dal periodo dell’anno in cui lo visiti.

Giardini di Tivoli App

Prima di entrare, scaricate l’app TIVOLI, ti fornirà i dettagli sugli orari di apertura. Vi diciamo questo perché variano leggermente a seconda del giorno della settimana e del mese di riferimento. Per esempio nel nostro caso specifico il parco era aperto dalle 11:00 alle 22:30. Siamo arrivati ​​all’ingresso principale intorno a mezzogiorno con pochissime persone in attesa davanti ai tornelli di ingresso. Tuttavia fonti certe ci hanno assicurato che la sera si formano lunghe code davanti alle porte di accesso al parco.

Altro punto di forza dell’App è che in grado di dirti quando sono in corso spettacoli ed eventi., oltre ad avere una mappa interattiva e alcuni dettagli su ciascuna delle giostre, compresi i loro prezzi. Ti incoraggiamo a seguire i suggerimenti che ti fornisce l’applicazione se hai intenzione di visitarla nel migliore dei modi ottimizzando il tempo che hai a disposizione.

Tivoli Copenaghen

Modalità di acquisto dei biglietti

Mi ci è voluto un po’ per capire l’enorme numero di opzioni che vengono offerte all’ingresso. Prima di tutto è necessario acquistare separatamente sia l’ingresso a Tivoli che le giostre comprese le montagne russe. Può sembrare insolito, visto che alle nostre latitudini i maggiori parchi divertimento hanno un semplice biglietto di ingresso dove le corse sono incluse. Esistono essenzialmente tre opzioni e abbiamo provato a esemplificarle con un elenco puntato.

Tivoli Copenaghen Biglietti ingresso

Il biglietto d’ingresso varia a seconda del periodo della settimana in cui si desidera visitare.

Quando abbiamo visitato i prezzi erano i seguenti:
Adulti: 155 DKK
Bambini 70 DKK
I minori di 3 anni sono gratuiti

Sappiate che i biglietti acquistati per il fine settimana sono leggermente più costosi. Se desideri acquistare un pass di due giorni che deve essere utilizzato in giorni consecutivi, questo costa 225 DKK per 8+ e 100 DKK per 3-7 anni.

Tivoli è incluso nella Copenaghen Card?
Assolutamente si. Se pensate di rimanere qualche giorno in città è consigliato l’acquisto

Tivoli Copenaghen Biglietti per le giostre

Come avete capito, oltre al biglietto di ingresso dobbiamo acquistare separatamente il pass per salire sulle giostre; ne esistono due tipi: il primo conosciuto con il nome di Ride Pass oppure il secondo chiamato Ride Pass Plus. Volendo esiste anche un’altra opportunità ossia quella di acquistare i biglietti delle corse separatamente ma che non consigliamo.

Noi abbiamo optato per un abbonamento standard che costava 245 DKK, ci ha permesso di salire su tutte le giostre per numero illimitato di volte. Il nostro pass non includeva la casa stregata mancanza che abbiamo “tollerato” senza difficoltà, magari durante il periodo di Halloween visto che viene venduto separatamente viene organizzato e pensato qualcosa di speciale.

Tivoli Copenaghen Cibo e bevande

Ci sono così tante opzioni diverse quando si tratta di cibo, tra cui molta cucina tradizionale danese. Purtroppo come ben sapete la Danimarca non è economica. Se vuoi risparmiare qualche soldo è consentito portare cibo e bevande. Mangiare all’interno del parco divertimenti dei Giardini di Tivoli è assolutamente consentito. Noi ci siamo organizzati con dei semplici panini e dell’acqua fresca che abbiamo gustato su delle panchine a disposizione di tutti i visitatori dentro il parco.

Parco giochi Copenaghen Tivoli

Le nostre conclusioni

Sintetizzando, possiamo dire che Tivoli è un posto meraviglioso, sembra di entrare in un vecchio film. Il parco si trova in pieno centro città. All’interno del giardino giostre adrenaliniche dallo stile vintage, piccole botteghe e ristoranti, parchi giochi e palchi per spettacoli all’aperto. Entrate e divertitevi!

Check Also

terme_budapest

Bagni termali di Budapest. Le migliori terme dì Ungheria

Esplorando le Terme di Budapest: Un Viaggio nelle piscine, nel Cuore del Benessere Benvenuti nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.