Privacy Policy Cosa vedere a Liverpool - Itinerario per bambini e adulti

Cosa vedere a Liverpool – Itinerario per bambini e adulti

Cosa vedere a Liverpool città in due giorni

Benvenuti a Liverpool, questo è il cartello che si trova all’arrivo all’aeroporto John Lennon. Si ok, ma cosa vedere a Liverpool, cosa fare nella città dei Beatles ? Aggiungiamo a questa domanda, un’altra Liverpool con i bambini è follia oppure può essere spunto interessante ?  Magari in molti non hanno veramente idea sul da farsi e pensano che nella città inglese si parli solo di calcio e musica.

Alla risposta potremmo rispondere banalmente con un Si, ma non è assolutamente vero visto che la città è da apprezzare sotto il punto di vista della cultura, della musica, dello sport, insomma una realtà di una ricchezza straordinaria.

Con le sue attrazioni uniche, eventi sportivi di primissimo piano, patrimonio musicale senza eguali, Liverpool rappresenta la meta ideale per chi vuole visitare una località diversa da quella della capitale londinese. Sembra impossibile che una città figlia della rivoluzione industriale si riveli così ricca di attrazioni.

Dal momento del vostro arrivo nella città inglese, una volta usciti dal terminal preoccupatevi solo di prendere uno dei tanti autobus che al massimo in 15 minuti circa portano in centro, a Liverpool città.

Visitare Liverpool: da dove partire

Liverpool, per molti a seconda dei propri interessi si divide in due categorie: luogo ideale per calciofili oppure per grandi appassionati di musica.

Da un lato la squadra dei Reds, dall’altra i Fab Four: i Beatles. Da queste parti Il Liverpool Fc è una vera propria icona del football: l’Anfield stadium un catino sempre affollato di gente che canta ogni volta a squarciagola il coro You’ll never walk alone. Non ce ne vogliano i tifosi dell’Everton.

Liverpool Fc
Anfield Road – Liverpool Fc

Come dargli torto visto che negli anni ’70 dominavano in Inghilterra ed in Europa insieme ad altre compagini del Regno Unito.

In quel periodo prima con il Liverpool F.c, poi con il Nottingham Forest la facevano da padrone. Era l’epoca del dominio del calcio inglese. Se siete appassionati di calcio è obbligatorio fare il famoso tour, quando si entra nella “pancia” dell’Anfield si respira football. Bellissimo lo spogliatoio. Una lunga coda ci attende, anche se scorre abbastanza rapidamente. Nel frattempo una pioggerella ci accompagna alle nostre spalle. Il museo è un piccolo tempio del calcio. Sono esposti i trofei, le maglie e tutto ciò che ha segnato la storia di questo glorioso club.

Un luogo magico che ogni appassionato di calcio deve visitare almeno una volta nella vita. Il tour è molto completo e spiega tutta la storia del club passando dalla tribuna, la sala stampa e gli spogliatoi. Abbiamo con noi una guida molto simpatica e coinvolgente. Durante il percorso ci fa battute e domande per mantenere alta l’attenzione di tutti i partecipanti al tour che sono per la maggior parte italiani.

Venendo da queste parti si capisce rapidamente quanto la storia sportiva abbia avuto un forte peso. Insieme a Manchester in un periodo successivo (distano a poca distanza l’una dall’altra) hanno scritto pagine di grande calcio. Se non siete amanti del calcio, forse vi annoierete, per fortuna queste due belle realtà hanno partorito anche altro visto che entrambe, figlie della rivoluzione industriale, hanno grandi gruppi musicali nel loro DNA.

Liverpool F.C.
Liverpool F.C.

Liverpool cosa vedere | calcio e musica

Proprio la musica è l’altro grande leit-motiv della zona visto che i Beatles hanno scritto la loro storia sulle mura della città. E, proprio ai Beatles, è dedicato un bellissimo museo posto all’Albert Dock, nell’area portuale, il Beatles Story.

Il museo di Liverpool della band inglese è una vera e propria tappa per chi decida di organizzare un viaggio da queste parti. Entrando, facciamo un viaggio partendo dalle origini, da quando John Lennon e Paul Mc Cartney si incontrarono per la prima volta. Nonostante tutto, non siamo fan sfegatati dai Beatles, sia per classe di età sia perchè apparentemente pensi che non sia il tuo genere preferito. Ben presto però ti accorgi che il museo non è adatto solo per gli appassionati di musica, ma uno zoom su fenomeno socio culturale che ha abbracciato più generazioni. 

Dopo essersi ubriacati di musica, abbiamo deciso di proseguire il cammino lungo il porto di Liverpool, Albert Dock, una delle principali attrazioni, situato in una posizione lungo il fiume spettacolare, splendido water-front pieno di negozietti per turisti e attrazioni di ogni tipo. Parecchi anni fa era una zona molto degradata, nell’ultimo decennio è stato deciso di rimetterci mano: è stato fatto un lavoro bellissimo, cosa che ha permesso di ridare lustro a questo angolo di città. 

tempo liverpool
Liverpool

Consigliato per una piacevole passeggiata, a due passi dal centro. Il porto dona uno scenario spettacolare e suggestivo alla città, tra i più belli al mondo visto che nel 2004 è entrato a far parte dei i Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. Risulta essere molto particolare perché fu adottato un metodo costruttivo rivoluzionario visto che fu deciso l’utilizzo di ferro e mattoni: il primo magazzino antincendio al mondo.

Viaggio a Liverpool | Il 2° giorno

Il primo giorno ci aveva pienamente soddisfatti, ci svegliamo con un pallido sole che sembra scaldare la città, avevamo ancora qualche colpo in canna da spendere. Puntiamo l’indice dopo una sontuosa colazione dando una bella occhiata al nuovissimo Museum of Liverpool.

Il museo non è troppo grande, racconta la città mostrando un piccolo ritratto di sé stessa, dalle carrozze dei treni, sino a giungere alle immagini dei conflitti mondiali. Sono tre piani di un museo, ricco di storia, oltre ad essere molto interessante gode dell’ingresso completamente gratuito.

Cosa fare a Liverpool
Liverpool

All’uscita riprendiamo la nostra passeggiata, non ci eravamo dimenticati di una delle gemme di Liverpool. Andiamo seguendo le indicazioni di Google Maps: Matthew Street, qua troviamo il Cavern Club, locale in cui i Beatles hanno suonato un infinità di volte, quando erano ai loro esordi.

Liverpool cosa vedere

Entriamo, ci rendiamo conto di essere in un posto diverso dagli altri. Siamo al Cavern Club, il luogo icona per eccellenza dove i Beatles hanno suonato regolarmente nei loro primi giorni. Il club ha cambiato gestione molte volte, ma ancora oggi è molto popolare come attrazione turistica e locale di musica dal vivo. Non potete proprio perdere l’occasione di visitarlo.

Se volete andare con un bambino ricordatevi di entrare prima delle 20, altrimenti l’ingresso vi verrà precluso. Non si paga nessun biglietto di ingresso per la sola visita del pub/museo

Liverpool Regno Unito: Ultimi consigli

Dopo una giornata a tutto sound, decidiamo di rilassarci facendo una visita alla cattedrale anglicana. La cattedrale di Liverpool, la chiesa principale della diocesi anglicana. Rimarrete strabiliati dalla sua bellezza, a conferma noterete una bella recensione su ogni guida turistica di Liverpool. Di grandi dimensioni, difatti è la più grande del Regno Unito, oltre ad essere ottava nel mondo. Pur essendo una costruzione relativamente giovane (il progetto è dei primi del ‘900, anche se è stata completata solo quarant’anni fa) rimane comunque impressionante nel suo stile neogotico, tanto da reggere il confronto con chiese ben più antiche.

Chiesa Anglicana

Liverpool e dintorni

Se pensate che non sia abbastanza allora vi consigliamo l’escursione sul Mersey Ferry, noi avevamo ancora qualche ora del pomeriggio, decidiamo di investire il nostro tempo per questa escursione. Abbiamo avuto il piacere e la possibilità di vedere la città da un altro punto di vista. Se volete un consiglio spassionato, specie se non viaggiate durante la stagione estiva, portate con voi delle giacche, sciarpe ed un cappello per potervi coprire al meglio perchè il clima in mare è molto ventoso, noi abbiamo patito tantissimo freddo !

Arriviamo con molta facilità all’ora di cena, sentiamo un languorino nel nostro stomaco. Decidiamo di andare a mangiare qualcosa, stavolta cambiamo le classiche abitudini, scegliamo di puntare il dito verso un pub che andrà a sostituire il classico ristorante. Uno bello stufato di carne accompagnato da una buona birra sarà il menù perfetto per trascorrere la nostra ultima serata.

Mentre mangiamo, tiriamo un pochino le fila di questa piccola vacanza, Liverpool è sicuramente una delle città più sorprendenti al mondo, una tra le più interessanti, non ci si annoia mai, la qualità della vita sembra davvero buona. Alla domanda cosa vedere a Liverpool, possiamo rispondere con facilità, a questo punto non pensiamo possa essere un problema, abbiamo solo l’imbarazzo della scelta, se volete venire a farci un salto… cominciate a guardare i voli per Liverpool dall’Italia !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leonardo Pavese C.F. PVSLRD74L21D612F Elisa Grillo C.F. GRRLSE76C66D612G
Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial
Vai alla barra degli strumenti