Privacy Policy
Home / Viaggi in Italia con bambini / Inferno: sulle sue tracce

Inferno: sulle sue tracce

Inferno, Firenze al cinema

inferno
inferno

Il 13 ottobre sarà il grande giorno dell’uscita dell’ultimo film di Dan Brown ma a Firenze si strusciano le mani per l’indotto che ha generato questo film. Inferno avrà giustamente il suo palcoscenico dopo una lunga attesa.

Palazzo Vecchio assomiglia a una gigantesca torre degli scacchi.

Con la sua solida facciata squadrata e gli spalti merlati, l’edificio è situato a guardia dell’angolo sudorientale di piazza della Signoria.”.

Così scrive Dan Brown nel suo ultimo best-seller, Inferno, ambientato a Firenze e in larga parte in Palazzo Vecchio. Così, seguendo i passi del professor Robert Langdon, il pubblico potrà conoscerne la storia rivivendo le ambientazioni e le scene e del romanzo.

Le sale pubbliche – ma anche gli ambienti più segreti – diventano teatro di ricerche, inseguimenti e colpi di scena centrati su un’opera precisa: “Eccoci arrivati, finalmente…

Si era aspettata di trovarsi davanti le sembianze di Dante defunto, invece tutto ciò che vide fu il rivestimento di raso rosso della teca e il sostegno a cui di solito era appesa la maschera mortuaria.”

L’avventura sui luoghi di “Inferno” era già iniziata con il best seller di Dan Brown, che nel 2013 venne a presentare il suo ultimo romanzo proprio a Palazzo Vecchio.

Da allora le guide turistiche si sono inventate ogni sorta di itinerario, su e giù per le scale dal Salone dei Cinquecento alla Sala delle Carte geografiche, passando per lo Studiolo di Francesco I e la sala con la maschera funebre dell’Alighieri. E’ davvero “Infernomania”.

Ma come sono stati organizzati i tour ?

Il Tour:

Il tour di Inferno è adatto anche ai ragazzi, in effetti è una sorta di viaggio sui set del film diretto da Ron Howard. In circa un’ora e con solo quattro euro (due per i fiorentini) in aggiunta al biglietto del museo, l’itinerario consente di scappare proprio attraverso passaggi segreti e camminamenti spericolati, così come hanno fatto il professor Robert Langdon (Tom Hanks) e la bella e fanatica dottoressa Sienna Brooks (Felicity Jones).
Ad esempio, è davvero possibile entrare sopra il sopra il soffitto del Salone dei Cinquecento e camminare fra la capriate e le travi ideate dal Vasari. E poi la via di fuga dalla Sale delle Carte geografiche al terzo piano: si spinge il pannello con l’Armenia e si sgattaiola via, fino a via della Ninna. In realtà quella è la scala segreta del Camerino di Eleonora da Toledo, moglie di Cosimo I.

Ma insomma, qualche licenza poetica si può concedere.

Insomma cosa aspettate INFERNO VI ASPETTA !

Valigia a due piazze e mezzo quanto prima farà una visita !!!! 

INFO E PRENOTAZIONI

PER I PRIVATI

Tel. +39 055 2768224 – +39 055 2768558
Da lunedì a sabato 9.30-13.00 e 14.00 -17.00
Domenica e festivi 9.30-12.30
info@muse.comune.fi.it

PER LE SCUOLE

Tel. +39 055 2616788
Da lunedì a venerdì 9.30-13.00 / 14.00-16.30
Servizio sospeso nei mesi di luglio e agosto

didattica@muse.comune.fi.it

Check Also

la masseria

La Masseria Puglia | Vivere la tradizione rurale nel Salento

Cosa è la masseria ? Dolce vita in Puglia Sino a quando non arrivai di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Vai alla barra degli strumenti