Privacy Policy
Home / Bimbi in viaggio: racconti dal mondo / Un Weekend di relax in Corsica

Un Weekend di relax in Corsica

Un Weekend di relax in Corsica

Qualche giorno in Corsica, lontano da luci, riflettori, soli in quella terra bruciata dal sole.

L’idea di trascorrere delle vacanze in Corsica era nata per caso durante una cena con amici. Avevamo parlato molto quella sera, si compara facilmente la Sardegna con la Corsica.

Successivamente, ritornando sul discorso è maturata la decisione di non lasciar passare troppo tempo; la valigia che si chiude in un attimo, si mette dentro un paio di cose giusto per avere dei cambi e si parte.

Corsica come arrivare:

Siamo partiti all’improvviso,molti amici avevano fatto la corsica in moto, noi, una veloce prenotazione sul sito della Corsica Ferries,  prenotato il traghetto Livorno Bastia ed il viaggio in terra francese era pronto. Da lì a breve saremmo partiti per un viaggio diverso dal solito, quando il clima non ha ancora raggiunto l’elevata temperatura estiva. Una rapida consultazione sul sito dell’ente del turismo francese per avere una idea del mare della Corsica ed eravamo pronti a salpare per l’isola francese.

Di buon mattino si parte direzione Francia, un veloce caffè al bar, quindi l’imbarco dalla città labronica: si molla gli ormeggi, tanti traghetti fermi in banchina pronti alla partenza, navighiamo verso Bastia in una splendida giornata di fine primavera.

Durante le quattro ore della traversata, abbiamo giusto il tempo di prendere confidenza, studiare un pò la guida e lentamente vediamo avvicinare all’orizzonte i contorni dell’isola transalpina. Ci togliamo rapidamente quei pochi dubbi che avevamo su dove andare in Corsica.

Non andando in alta stagione avevamo modo di vedere la Corsica, apprezzare le città della Corsica e rendersi conto di quello che poteva offrire il turismo locale.

Corsica
Villamorosi

Da lì a breve, saremmo scesi, l’attracco, l’avvicinarsi della pilotina francese… e in meno che non si dica si scende sul territorio francese.

Attendiamo il nostro turno in macchina, ci viene indicato che dobbiamo scendere. In Corsica c’ero già stato tantissimi anni fa molto è cambiato: era una terra brulla e pietrosa, di improvviso molto è diverso nonostante sia presente ancora molta verde vegetazione.

Dove dormire in Corsica:

Corsica
Villamorosi

In poco più di un’ora raggiungiamo la nostra meta, e parcheggiamo la nostra macchina a Villa Morosi.

Saliamo le piccole rampe di scale e veniamo accolti benissimo dal personale dell’accoglienza. Sarà stato il periodo ma non c’era molta affluenza e quindi il check-in è stato molto rapido.

La Villa è un piccolo complesso turistico, composto da vari appartamenti situati sulla strada che va a Portovecchio.

All’apparenza sembra un luogo molto tranquillo e silenzioso. Le spiagge più vicine sono il golfo di Favona e la de Baia di Tarco.

Nei pressi si trovano con facilità ristoranti, gelaterie, pizzerie.

Le lenzuola e gli asciugamani non sono forniti ma è possibile noleggiarli in loco (onestamente non rappresenta un punto a loro favore !).

Da quel momento la parola d’ordine era relax e divertimento. Il punto focale della vacanza doveva essere il mare e qualche gita non troppo lontana.

Le escursioni:

Organizzare una escursione a Portovecchio è molto semplice: il centro storico è veramente delizioso con la sua piazza, i suoi negozi caratteristici, le viuzze in sasso, le scalinate (a piedi dal porto si trovano di quelle salite da far venire il fiatone), i tanti ristorantini molto invitanti.

Unico aspetto che dovete assolutamente tenere di conto, i parcheggi a pagamento sono presenti ovunque, prestate molta attenzione all’importo della macchinetta perchè i vigili francesi sembrano essere molto “cattivi”, poco propoensi al dialogo. Come falchi, sono pronti a mettere l’ammenda sotto il lunotto del tergicristallo.

Il clima è stato dalla nostra per tutto il periodo ed è stato assolutamente un piacere trascorrere le nostre giornate tra qualche breve escursione e la spiaggia assolutamente deserta.

Le giornate di vacanza sono scivolate via velocemente, non c’è stato molto tempo per visitare molto in zona, abbiamo approfittato per vedere come era, di sicuro ci ritorneremo perché il viaggio è assolutamente fattibile anche con un passeggino. Corsica con bambini è assolutamente fattibile, magari non in alta stagione.

Non ci sono difficoltà di nessun genere. Il viaggio di rientro è stato molto tranquillo, il tempo di disfare le valigie che si pensa alla nuova meta… ma questa è un’altra storia !

CORSICA GO ON ! Valigia2mezzo vi dice SI !!

Check Also

aereo con bambini

Viaggiare in aereo con bambini piccoli

Viaggiare in aereo con bambini piccoli Aereo bambini sono parole che a prima vista non sembrano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Vai alla barra degli strumenti