Privacy Policy
Home / Bimbi in viaggio: racconti dal mondo / Montenegro cosa vedere | Tra spiagge e fiordi

Montenegro cosa vedere | Tra spiagge e fiordi

Montenegro cosa vedere

Tra il mare Adriatico e i monti, a poche ore di traghetto dall’Italia, alla latitudine del Gargano,  si estende questo angolo pacifico dei Balcani, per la precisione la Repubblica del Montenegro, con la sua capitale Podgorica.

Molti non pensano alla repubblica montenegrina come luogo di vacanza, invece forse aiutato dal costo della vita non proprio elevato è assai adatto per una vacanza lowcost. Le vacanze in Montenegro sono il giusto compromesso tra costi e cultura.

Dove si trova il Montenegro:

Localizzato geograficamente sull’altra sponda dell’Adriatico, sino al 2006 la Repubblica montenegrina era unita alla Serbia con il nome di Serbia e Montenegro; forse rappresenta a sud l’ultima frontiera dei Balcani. Dal 3 giugno 2006 è diventato uno Stato indipendente, grazie ad un referendum che ne proclamò l’indipendenza.

Sin dall’inizio ha adottato l’Euro proprio per rivendicare la propria indipendenza dalla amata odiata Serbia. Non avevano una valuta propria, non c’era una moneta montenegrina visto che veniva comunemente utilizzato il Marco Tedesco, il passaggio alla moneta unica è stato un vero e proprio ingresso in una nuova era. L’Euro ha siglato un vero e proprio taglio con il passato,

Con il passare degli anni ha avuto una bella impennata nel settore turistico, non solo la ridente capitale montenegrina viene visitata, ma tante altre attrazioni sono oggetto di attenzione da parte dei viaggiatori di oltre frontiera. Il mercato nostrano fa ancora un pò fatica: nei dépliant che si trovano in agenzia di viaggio, non si trova moltissimo forse perchè per il turismo dell’amata Italia si preferisce puntare ad altre mete; invece dobbiamo dire che la splendida Kotor con le sue bocche di Cattaro, Podgorica (capitale Montenegro) ed il Monastero di Ostrog sono dei veri e propri gioielli del sud dei Balcani.

Un forte contributo è venuto anche dagli operatori lowcost che hanno contribuito con delle buonissime offerte a rendere più agevole il viaggio nel cuore dell’Europa sud orientale. Dopo aver fatto un viaggio da queste parti possiamo mettere da parte per un momento a ricerche su google del tipo: “spiagge montenegro” “mare montenegro” perchè vi renderete conto da soli che ci sono tante cose da vedere e visitare.

Ci hanno anche parlato benissimo ma noi non abbiamo avuto il tempo per visitarlo del lago di Scutari (qua potete leggere i consigli di Irene) situato al confine tra Albania e Montenegro, lago che nasce approfittando della depressione carsica di quella zona. Magari in un prossimo viaggio approfondiremo maggiormente anche questa zona per completare il cerchio.

 

Montenegro luoghi di interesse:

Sicuramente la parte del leone la può fare tranquillamente la città di Cattaro che si erge a bellezza cristallina, bandiera montenegrina di molte crociere che attraccano per una breve sosta prima di ripartire.  L’antica città marittima di Cattaro Montenegro, circondata da un’imponente cinta muraria, è ancora ben conservata ed è inclusa nella lista dei patrimoni dell’umanità protetti dall’Unesco.

La città si specchia nelle Bocche di Cattaro, questa zona è riparata dal mare aperto da una serie di bacini e di anse al cospetto di alte montagne. Proprio queste anse ricordano il più grande porto naturale del Mar Adriatico e ricordano vagamente, per la loro forma frastagliata, i fiordi norvegesi. Le Bocche di Cattaro, assieme a Kotor stessa, garantiscono alla regione un afflusso turistico in costante aumento.

I dati riferiscono proprio questo, un trend in lenta ma costante salita, soprattutto di turisti che provengono dalle ex province della Russia di Putin.

Il centro di Kotor è protetto dalle sue antiche mura che conservano ben trenta chiese e dodici piazze. Che dire… panorami assolutamente straordinari, monumenti storici e artistici protetti dall’UNESCO, natura bella e rigogliosa.

Una volta completata la visita della città non potete dimenticare la crociera nella baia di Kotor, dove al suo interno si cela il fiordo più grande del Sud Europa.  Un’insenatura grande e frastagliata, ricca di cale e calette, tutto ci porta nell’Europa nel nord, eppure non siamo in Scandinavia, bensì in un luogo sconosciuto a molti !

La mia mente scorre veloce al passato, erano passati da poco gli anni ’90 quando ho avuto il piacere di andare in Norvegia e di visitare il fiordo di Bergen. Uno vero e proprio spettacolo della natura, null’altro da aggiungere.Mai mi sarei immaginato che ci potessero essere bellezze simili. Mi sbagliavo e di grosso !! Il fiordo di Kotor…  merita !

Il paese dell’Ex Jugoslavia è un autentico scrigno di tesori e di bellezze, la città di Kotor si adagia sulle Bocche del Cattaro, incastonata in un fiordo che viene considerato da molti uno dei più belli del mondo.
Sono veramente convinto che siano pochi coloro che conoscono le straordinarie meraviglie del Montenegro, un angolo pacifico dei Balcani, affacciato sul Mar Adriatico e protetto dai monti.

Sino a qualche anno fa era tristemente noto per la guerra nella ex-Jugoslavia, invece si è rivelata una realtà impregnata di arte e cultura, è caratterizzato da una natura rigogliosa ed incontaminata, ed offre una serie di luoghi che vanno dalla moderna capitale, Podgorica, a piccoli gioielli medievali come Kotor che è stata insignita dalla Lonely Planet come una delle 10 realtà da vedere nel 2016.

Cattaro Kotor, oltre alla splendida realtà cittadina che si affaccia su uno dei più grandi fiordi del Mediterraneo: questo, penetra per 28 chilometri lungo la costa, e va a costituire la simbiosi perfetta tra vari ambienti naturali che si accompagnano ad un ricco patrimonio artistico.

Per visitare il fiordo di Kotor, si possono fare escursioni lungo costa con la moto o la macchina, ma noi pensiamo che se si vuole assaporare il sapore del mare, il modo migliore sia quello di fare una bella escursione con la barca che ve lo farà apparire in lontananza per poi vederlo nella sua immensa maestosità.

L’insenatura si spinge per decine di chilometri nel territorio montenegrino e alla fine, adagiata alla base di alti monti. Kotor è una piccola, splendida cittadina che per quanto riguarda la parte vecchia è veramente unica. Conserva le vecchie mura e le antiche abitazioni in pietra. La cosa che più mi ha colpito è la costante presenza di fiumi e torrenti che circondano la città e si riversano in mare. Si sente lo scorrere dell’acqua anche sotto le strade del centro.

L’escursione di una giornata intera vi porterà a vedere il fiordo oltre a numerose bellezze che sono a breve distanza.  Il prezzo si rivela assai economico e noi lo consigliamo caldamente.

Il cibo a bordo costa una cifra onesta, quindi non state a preoccuparvi di comprarlo da altre parti. Inoltre durante l’escursione sono previste diverse soste che vi daranno anche la possibilità di mangiare qualcosa in una delle pause che farete in giro.

Naturalmente in questo viaggio caldeggiamo vivamente il passeggino.

SEGNATE IN AGENDA BAIA DI KOTOR e soprattutto vacanze in Montenegro !

Se siete indecisi su cosa fare la prossima estate non indugiate, probabilmente avete trovato la vacanza ideale per voi: il montenegro in camper oppure il montenegro in moto sono un connubio perfetto visto la bellezza della zona.

Biglietto emesso… Montenegro vacanze meritano un bel SI anzi... Valigia2mezzo vi dice YESSSSSS !

Check Also

Romantic Strasse

Romantic strasse: guida a “la strada romantica Germania”

Romantic Strasse Germania: la strada romantica Percorrere i circa 400 Km che separano Würzburg dal castello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Vai alla barra degli strumenti