Privacy Policy
Home / Bimbi in viaggio: racconti dal mondo / Visitare Monaco di Baviera dal bus Hop-on Hop-off

Visitare Monaco di Baviera dal bus Hop-on Hop-off

Su e giù per Monaco di Baviera

Era da tanto tempo che tenevo nel cassetto quella brochure pubblicitaria dello Hop on – Hop off di Londra. Mi ricordo ancora quel viaggio nella capitale britannica, quando quella tratta fatta sul bus a due piani mi aveva fatto innamorare del Double Decker. Quando abbiamo deciso di organizzare la nostra vacanza a Monaco di Baviera abbiamo subito valutato l’opportunità di visitare la città usando il famoso bus.

La nostra idea è stata subito sponsorizzata anche dall’ufficio del turismo di Monaco che ci ha dato tutte le dritte in merito a questo tour.

L’idea dell’Hop-on Hop-off non è male perchè si ha la possibilità di vedere la città salendo e scendendo dal mezzo, visitando le attrazioni che ci sono lungo l’itinerario, prendendo tutto il tempo che si ritiene necessario. Una volta completata la visita non rimane altro che tornare alla fermata del bus, attendere la nuova corsa, si risale e si riparte per una nuova tappa.

Cosa vedere a Monaco di Baviera ? Questa semplice domanda aveva già una risposta: il nostro tour hop on hop off Monaco di Baviera nei punti più interessanti della città era la garanzia di una visione completa.

Si parte:

Svegli di buon mattino, una rapida consultazione alla App Meteo Monaco di Baviera per avere la certezza che il tempo non ci facesse qualche brutto scherzo della ultima ora. Facciamo una ottima colazione nel nostro albergo, prendiamo la metro che ci porta alla Central Station (Hauptbahnhof Munchen)

Di fronte alla stazione di Munchen notiamo con facilità il punto di partenza della nostra escursione.

Il bus che ci permette di effettuare il nostro giro ricorda in tutto e per tutto i classici London bus della grigia città inglese. I famosi bus di Londra nella capitale britannica fanno regolare servizio, mentre qua a Monaco di Baviera sono organizzati per servire tour locali per avere una visione di insieme della città.

il tour si divide in tanti punti dove poter scendere. Veniamo dotati di un paio di cuffiette dove ascoltiamo durante il nostro peregrinare nella città teutonica delle spiegazioni che la guida in italiano ci illustra al riguardo delle attrazioni che andiamo via via visitando.

castelli monaco di baviera
Castello di Nymphenburg

Decidiamo di saltare il Castello di Nymphenburg, che avevamo già visto e puntiamo la nostra attenzione direttamente al BMW World.

Prima sosta al Museo della Bmw:

Facilmente riconoscibile dalla strada visto il grande logo che sovrasta il palazzo, scendiamo e ci addentriamo all’interno del museo che è gratuito per tutti e ti permette di visitare e di vedere al meglio tutti i gioielli della casa automobilistica tedesca.

Al suo interno ci sono mille cose interessanti da vedere e da condividere con amici. Non solo auto, ma anche motoveicoli di ultima generazione oltre a quelli ecologici che rappresentano il valore aggiunto della visita.

monaco di baviera germania
Mondo Bmw

Si possono persino provare le auto così come le moto, se siete un pò stanchi perchè non concedersi una buona birra oppure un caffè nel bar al suo interno con servizi igienici immacolati ?

Se visitate Monaco di Baviera e siete appassionati di auto e moto, non potete mancare di fare un giro qui!

Una volta usciti dal museo Bmw, riprendiamo velocemente il bus, ma dopo una sola fermata scendiamo nuovamente… era il momento di visitare il Villaggio olimpico delle Olimpiadi estive del 1972 che si tennero a Munchen.

Monaco di Baviera Villaggio Olimpico:

Il 1972 fu l’anno dei giochi nella città tedesca, oggi il villaggio olimpico è sede di numerose abitazioni, quei giochi purtroppo nella memoria di molti sono tristemente noti per il massacro di Monaco, quando un commando nutrito di terroristi facente parte di una organizzazione definita con il nome Settembre Nero irruppe nelle stanze destinate agli atleti israeliani del villaggio olimpico.

Quel’atto terribile portò all’uccisione di due atleti che si opposero e la presa in ostaggio di nove membri della squadra olimpica Israeliana.

Il tentativo di liberazione organizzato dalla polizia tedesca non porto alcun succdesso, anzi, si registrarono numerosi deceduti tra i quali tutti gli atleti sequestrati, cinque terroristi ed un poliziotto tedesco.

villaggio-olimpico-monaco-di-baviera
Villaggio Olimpico

Nonostante che siano passati diversi anni, l’ambiente non risente affatto del passare del tempo. E’ molto bello ancora oggi, ed è davvero piacevole fare una bella passeggiata specie con la bella stagione.

Costruito per le Olimpiadi, situato all’interno di monaco città, ad oggi è ancora efficiente ed è la esatta dimostrazione che le cose se fatte bene durano nel tempo. L’Olympiastadion sino a qualche anno fa era la sede della squadra di casa del Bayern e della seconda squadra di Monaco (Monaco 1860) prima che il club bavarese più importante vincitore del titolo di campione di Germania in numerose occasioni che vanno ad aggiungersi alla coppa con le orecchie si trasferisse all’Allianz Arena in una struttura ancora più bella e moderna !

E’ davvero un bel giro, ottimo per le famiglie con i bambini, non perdete di vista il piccolo laghetto e se vi avanza un briciolo di tempo non mancate la visita in vetta alla torre che si staglia su tutta la città.

Con soli 7 Euro si può avere la possibilità di godere il panorama della capitale della Baviera.

Causa la mancanza di tempo abbiamo preferito agevolare la nostra passeggiata noleggiando una bici che per una manciata di Euro ti permette di visitare al meglio e per la sua interezza il parco.

Monaco di Baviera Marienplatz:

Per ammirare tutte le attrazioni di Monaco di Baviera non ci basta solo una giornata, si era già fatto pomeriggio, a quel punto decidiamo di riprendere il nostro cammino ma proseguire sino a Marienplatz, la piazza principale di Monaco dove si affaccia il Municipio.

Torre dell’orologio del Rathaus

Torre dell’orologio del Rathaus

Un’attrazione da non mancare assolutamente se siete in visita alla città, tutti i giorni alle ore 11, e alle ore 12 e 17 da marzo a ottobre. Il Glockenspiel si aziona mettendo in moto il carillon mediante l’utilizzo di 43 campane e 32 statue a grandezza naturale.

Il tempo è veramente tiranno anche se visitare Monaco di Baviera in questo modo è molto piacevole.

Monaco di Baviera Odeonsplatz:

Decidiamo di dedicare l’ultima parte della giornata per vedere odeonsplatz. Appena arrivati veniamo accolti da un piccolo dubbio. Siamo a Monaco oppure nella culla del rinascimento che tutti conoscono come Firenze ?

La domanda è retorica, ma non troppo perchè qua possiamo ritrovare la fedele riproduzione della Loggia dei Lanzi di Piazza della Signoria. Ci siamo sentiti a casa per un momento, forse anche di più 🙂

Monaco di Baviera Odeonsplatz
Odeonsplatz

S’era fatta ora tarda, era il momento di andare a mangiare un boccone: una rapida occhiata alla guida e decidiamo di puntare la nostra attenzione sulla Augustiner Brewery (memori dell’Oktoberfest di qualche anno fa) un ottimo stinco di maiale ci aspettava assieme una buona birra fresca guardando le foto che avevamo scattato, ridendo, scherzando e rilassandosi dopo la giornata trascorsa a Monaco di Baviera. Tripadvisor ancora una volta non ci aveva tradito, rispettando in pieno le nostre aspettative; dopo aver visto il centro storico e le principali attrazioni, non era trovare un buon locale dove scoprire gli antichi sapori della cucina bavarese.

Augustiner Brewery
Augustiner Brewery

Cose da vedere a Monaco ce ne sono tantissime, abbiamo preferito vederne una parte, magari in un futuro non troppo lontano organizzeremo un nuovo tour nella città tedesca per vedere Monaco di Baviera e dintorni, insomma quello che ci manca di questa bellissima realtà.Salva

Check Also

la masseria

La Masseria Puglia | Vivere la tradizione rurale nel Salento

Cosa è la masseria ? Dolce vita in Puglia Sino a quando non arrivai di …

2 comments

  1. Bell’articolo ragazzi! In un viaggio breve, avete saputo cogliere l’essenza di una città dove ho vissuto per ben 5 anni. Muenchen è così, o la ami o la odi, o te la godi oppure ti annoia a morte. Da turista, la consiglierei a tutto il mondo per la sua bellezza, per l’arte, i castelli bavaresi e i parchi oltre all’immancabile birra. Per viverci, forse è più adatta alle famiglie. Un saluto agli autori e a tutti i viaggiatori in ascolto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Vai alla barra degli strumenti