Privacy Policy
Home / Bimbi in viaggio: racconti dal mondo / Viaggio in Islanda con bambini

Viaggio in Islanda con bambini

Islanda con bambini: viaggio per bambini ?

Ho avuto il piacere di visitare l’Islanda prima dell’arrivo di mia figlia. Lei era con me, eravamo insieme, nella mia pancia, ma ancora non era il tempo per nascere…Islanda con bambini argomento complicato ??

L’Islanda una terra incredibile, stupenda, paesaggi aspri: poi d’improvviso cascate, geyser, vulcani, bellezze naturali, avventure all’aria aperta illimitate.

Visitare l’Islanda è un come fare un sogno ad occhi aperti ! Di solito i viaggi in famiglia si fanno con mete più vicine, ma vi posso assicurare che una vacanza in Islanda sarà indimenticabile sia per voi che per i vostri figli.

La maggior parte dei visitatori è passata per l’aeroporto internazionale di Keflavik, ma una grande curiosità, probabilmente non ci crederete ma.. 14 000 viaggiatori hanno scelto di raggiungere il paese via mare.

Nonostante sia una realtà cosi lontana dalle nostre abitudini sempre più stranieri special modo i giovani si trasferiscono nel grande nord: non a caso il 76% del PIL islandese è investito nella pubblica istruzione ed il sistema sanitario è riconosciuto come uno dei più efficaci del mondo. l’Islanda rappresenta una grande novità !

Escludendo la capitale Reykjavik dove risiede quasi il 40% della popolazione il resto è una terra dove ci si sente veramente soli nel tempo e nello spazio.

Ma con i bambini quanto è praticabile questa bellissima avventura ?? Organizzare questo tipo di viaggio con i bambini è fattibile ?

Viaggiare con bambini è sempre un argomento un pò complicato, quindi ho provato a mettere da parte i miei panni di mamma e cominciare a raccontare quel che si può fare in questa terra di ghiaccio e fuoco.

Molti immaginano che fare una vacanza con bambini in Islanda sia come fare una vacanza in Groenlandia.. Niente di più sbagliato ! Portare il vostro bambino in viaggio sarà un vero spasso !

Accendiamo i sogni, partiamo con la domanda più semplice cose da vedere in Islanda; mettiamo in moto la fantasia esponendoli a una terra di fantasia di fate, vichinghi, e la mitologia.

Islanda con bambini: quale è l’età giusta ?

La risposta è … dipende.

Dipende da ciò che si vuole fare, da quanto si vuole vedere, da quanto budget si ha a disposizione, e soprattutto da che tipo siete voi..

Può sembrarvi strano ma l’Islanda può essere tranquillamente uno di quei viaggi per famiglie con bambini.

La cosa fantastica dell’Islanda è che tante attrazioni offrono l’ingresso gratuito o scontato per i bambini al di sotto una certa età, quindi il viaggio non sarà molto gravoso per le vostre tasche.

Per aiutarvi a decidere quando sarà il momento migliore per visitare l’Islanda è per la tua famiglia, abbiamo provato a mettere insieme una serie di attività in funzione dell’età del vostro bambino. L’aspetto interessante che questo viaggio può essere realizzato sia da quelle famiglie che hanno intenzione di fare dei viaggi con bambini piccoli, sia per quelli che hanno figli più grandi.

Ovviamente non tutte le attività sono praticabili per tutto l’anno, quindi sarà importante modulare la nostra ricerca in relazione del periodo dell’anno da voi ricercato.

Se si sta visitando l’Islanda con i bambini molto piccoli oppure in età prescolare la migliore scelta per noi è quella di una visita:

Con i bambini più piccoli:

  • Islanda con bambini
    Islanda con bambini

    Museo Vichingo vicino all’aeroporto dove i bambini possono salire a bordo di una copia di una nave vichinga. E’ il posto perfetto per immergersi nell’epoca dei vichinghi. Il museo ha sede sugli scavi del 2001 svolti nell’area in cui sono state scoperte le più antiche prove archeologiche di insediamenti umani in Islanda, risalenti approssimativamente all’anno 871. Visitare alcune delle piscine pubbliche di Reykjavik, come Laugardalslaug, in questo grande parco curatissimo, vicino agli impianti sportivi, ci potrete fare anche delle passeggiate in attesa che aprisse lo zoo in un area attigua, tutto molto piacevole.

  • Una bellissima alternativa è rappresentata dalla escursione a Husavik facendo whale watching. Vedere da vicino le balene credo che sia una delle più grandi emozioni ! Non vi fate intimidire da questi colossi del mare, imparerete ad amarli !
  • Con un briciolo di attenzione si può prendere anche una macchina ed andare a vedere le splendide cascate a Seljalandsfoss, Gullfoss e Skógafoss, quest’ultima ha un ampio salto di 60 metri e nelle belle giornate il sole la colpisce creando spesso arcobaleni.
  • Se non vi  sembra abbastanza un’altra soluzione è rappresentata dalla spiaggia di sabbia nera di Vik, vedere le colonne di basalto e grotte nella vicina Reynisfjia. 

Se invece avete dei bambini più grandi avrete solo imbarazzo della scelta.

Con i più grandi:

  • Islanda con bambini
    Islanda con bambini

    Islanda con i bambini oltre alle escursioni sopra citate, noi vi consigliamo la visita al Fakase, dove avrete modo di vedere da vicino i cavalli islandesi. Il cavallo islandese è famoso proprio per le sue dimensioni, proprio perchè assimilabile ad un pony è adatto al mondo dei bambini.

  • Fare escursione presso la laguna di Jokursarlon con la barca anfibio, il più grande e più conosciuto lago di origine glaciale dell’Islanda, situato a sud del ghiacciaio Vatnajökull. Uno spettacolo per gli occhi !
  • Se andate in inverno sarà la giusta occasione per fare una escursione con i cani da slitta oppure organizzare una escursione alla grotta di ghiaccio nel Ghiacciaio Vatnajökull.

Alla fine anche l’Islanda rientra in uno di quei viaggi per bambini; il problema non è il bambino ma quanto siamo predisposti noi genitori a fare un viaggio di questo tipo.

ISLANDA CON BAMBINI ! YES WE CAN !

Check Also

Romantic Strasse

Romantic strasse: guida a “la strada romantica Germania”

Romantic Strasse Germania: la strada romantica Percorrere i circa 400 Km che separano Würzburg dal castello …

2 comments

  1. Sto immaginando come sarebbe stato il mio viaggio di quest’estate con un bimbetto al seguito. Premetto che non ho figli ma credo che non sarei stata in grado di gestirlo..o meglio, da come zompettavo a destra e sinistra, è possibile che sarebbe stato il bambino a dover gestire me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Vai alla barra degli strumenti