Privacy Policy
Home / Bimbi in viaggio: racconti dal mondo / Gerusalemme luoghi di interesse: 6 cose da fare gratis

Gerusalemme luoghi di interesse: 6 cose da fare gratis

Gerusalemme dove si trova: cose da fare gratis

Per prima cosa da tenere a mente nel momento in cui si decide di organizzare un viaggio nelle terre della Galilea – Gerusalemme non è un posto economico da visitare! Essendo una delle principali destinazioni turistiche al mondo, la Città Santa è sempre molto affollata e i prezzi di conseguenza sono sempre abbastanza alti, se state cercando una vacanza all’insegna del risparmio, è meglio che guardiate altrove. Nonostante tutto ci sono numerose cose da fare che si possono fare gratuitamente.

Detto questo, è possibile visitare Gerusalemme dando una bella occhiata al budget, visitandola al meglio senza spendere un occhio della testa !

Gerusalemme Israele:

Molti hotel di lusso a disposizione offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo: se state pianificando ad esempio un viaggio a Gerusalemme, un ottimo compromesso è rappresentato dal King David Hotel, situato in una posizione privilegiata, abbastanza vicino alla Città Vecchia ed al vivace centro città, una delle migliori destinazioni di vita notturna di Gerusalemme. Le tariffe includono sempre una colazione israeliana completa, abbastanza ricca da poterti permettere quasi di saltare il pranzo e di continuare per gran parte della giornata consumando qualche snack. Date una occhiata al loro sito, per verificare quando vengono proposte e promosse tariffe interessanti.

Veniamo alla Città Santa, quali sono le cose da fare interessanti a Gerusalemme

Gerusalemme luoghi di interesse:

1) Il muro occidentale

La Città Vecchia di Gerusalemme è veramente una città particolare perché al suo interno gode nell’avere siti di tre diverse religioni – tutti questi punti di interesse di Gerusalemme, così come molti altri nella città vecchia, appartengono alla lista delle cose da fare gratis a Gerusalemme. Il Muro occidentale o semplicemente Kotel è il sito più sacro del giudaismo dove agli ebrei è permesso pregare. E’ anche indicato con il termine di muro del pianto si trova nel cuore della città vecchia. 

Il muro del pianto è un muro in pietra, unica parte rimasta intatta dell’antico tempio di Gerusalemme distrutto dai soldati romani nel 70 D.c. e mai più ricostruito. L’accesso al muro è gratuito – ci sono sezioni separate per l’accesso per gli uomini e per le donne, ma chiunque è libero di andare a sentire l’energia di queste pietre senza tempo, fare una preghiera nelle fessure tra le rocce e assorbire per un istante l’atmosfera di questa magica città. Si entra solo dopo aver attraversato severi controlli al metal detector, una volta giunti di fronte al muro, veniamo divisi a seconda dei sessi, un folto gruppo di persone in preghiera tiene le mani appoggiate ripetendo il suo mantra in un religioso silenzio. In quei 5 10 minuti di permanenza siamo avvolti da una energia positiva, qualcosa di diverso.

gerusalemme meteo
muro del pianto

2) Monte del Tempio o anche Spianata delle Moschee

Dall’altra parte del Muro Occidentale c’è il Monte del Tempio, il sancta sanctorum dell’ex tempio di Gerusalemme. In questa posizione, la Cupola della Roccia e la Moschea di Al-Aqsa furono erette nel 7 ° secolo DC, quando Gerusalemme cadde nelle mani degli arabi. Dopo la Mecca e Medina, la Cupola della Roccia e la Moschea di Al-Aqsa sono il terzo luogo più sacro dell’Islam, la sede del mistico “Viaggio notturno” che Mohammed intraprese accompagnato dall’Arcangelo Gabriele. Il Monte del Tempio merita una visita per la sua splendida cupola placcata in oro e le squisite opere di piastrelle, ed è un altro punto di interesse gratuito di Gerusalemme. Tuttavia, l’accesso è limitato a poche ore al giorno e c’è un punto di controllo militare completo, quindi preparatevi a fare la fila. Dispiace che per i non mussulmani la visita sia limitata solo alla parte esterna, ma solo questo vale ampiamente la coda all’ingresso.

Orari di visita dal lunedì al giovedì:

Inverno: dalle 7:30 alle 10:30 e dalle 12:30 alle 13:30

Estate: dalle 8:30 alle 11:30 e dalle 13:30 alle 14:30

Il Monte del Tempio è chiuso ai visitatori il venerdì e il sabato.

Gerusalemme
Spianata delle moschee

3) Basilica del Santo Sepolcro

Quando si arriva di fronte alla Basilica del Santo Sepolcro, sembra di entrare in un’altra dimensione forse anche per la grande quantità di persone che affollano l’ingresso. Accanto alla chiesa della Natività nella vicina Betlemme, questo è il luogo più sacro del cristianesimo, costruito sul luogo della crocifissione e della sepoltura di Gesù. La chiesa è diversa da qualsiasi altra che abbia mai visto – non c’è un punto focale ma molti – la chiesa contiene le ultime 5 stazioni della via crucis, così come diverse cappelle per ciascuna delle denominazioni cristiane che gestiscono la chiesa. Il complesso, costruito nel IV sec. per volontà di Costantino, l’imperatore, sorge sul sito che oggi definiamo con il nome della collina del Calvario (Golgota) dove, secondo le sacre scritture del Nuovo Testamento, Gesù fu in primis crocefisso e poi risorse. Non si può non visitare anche quello che viene considerato il luogo della sepoltura di Gesù. Sul lato posto a sud rispetto all’altare principale si può notare anche una scala completamente fatta in pietra che porta verso la sala più decorata dell’intera Chiesa: il Calvario. Secondo la tradizione cristiana, dopo che il corpo di Gesù fu rimosso dalla croce, fu posto sulla Pietra dell’Unzione (localizzata all’ingresso della Chiesa) per prepararlo alla sepoltura. Fa impressione vedere la quantità di persone che si prostra di fronte alla lastra in pietra, baciandola, toccandola o semplicemente ungendola con dell’olio. La tomba vera e propria è all’interno di una delle due stanze dell’Edicola del Santo Sepolcro. La seconda stanza, invece, contiene la Pietra dell’Angelo, usata, secondo la tradizione, per sigillare la tomba di Gesù. La visita alla basilica anche per i non credenti credo che sia molto significativa perché ti lascia colpito nel profondo dell’animo !

collina di gerusalemme
Basilica del Santo Sepolcro

4) Mausoleo Yad Vashem

Il mausoleo dello Yad Vashem fa anche parte della lista di cosa fare a Gerusalemme gratuitamente, ed è assolutamente da visitare quando si è a Gerusalemme. È un memoriale per i 6 milioni di ebrei uccisi durante l’Olocausto. Migliaia di immagini delle vittime dell’Olocausto sono posti sulle pareti di un grande soffitto a cupola. Yad Vashem è stato pensato con lo scopo di tramandare alle generazioni future il “Ricordo” e della “Memoria”. È un memoriale intenso e commovente, soprattutto dopo aver visitato luoghi come Auschwitz e Birkenau dove si è svolta la tragedia dell’Olocausto. Questo posto è uno di quei luoghi che ti leva la parole…l’accesso è gratuito, ma è consigliabile prenotare in anticipo per evitare la lunga coda.

Attenzione l’ingresso al mausoleo di Yad Vashem ai bambini con età inferiore ai 10 anni è vietato !

5) Mercato Machane Yehuda

Dopo aver visitato cosi tante attrazioni religiose e storiche, è tempo di qualcosa di leggero. Il Mercato Machane Yehuda è un coacervo di attività sia di giorno che di notte con venditori ambulanti che vendono non solo frutta e verdura buonissima, ma anche spezie, noci e vassoi di Baklava (dolce tipico per eccellenza), Se non vi basta vi potete gustare un ottimo kibbeh (polpette fritte) oppure del khachapuri georgiano, del falafel oppure semplicemente dei succhi appena spremuti, Machane Yehuda è sicuramente il migliore posto dove andare per lo street food a Gerusalemme. Di notte, l’atmosfera cambia completamente, Machane Yehuda diventa un punto CULT della vita notturna di Gerusalemme – le bancarelle del mercato vengono sostituite da bar, con musica e bevande che scorrono fino a notte fonda. Se potete non perdete l’occasione per fare un salto micro-birrificio Herzl, dove la leggenda narra che a detta degli autori abbia lo stesso sapore che aveva la prima birra prodotta dall’uomo più di duemila anni fa. Provare per credere…

mercato

6) Austrian Hospice of the holy family

Si trova nel cuore della città vecchia di Gerusalemme, direttamente lungo la Via Dolorosa. Da qui è facile raggiungere tutti i siti sacri delle tre religioni monoteiste. L’Austrian Hospice è una bella oasi di pace e tranquillità all’interno delle mura della città vecchia. Costruito in perfetto stile viennese, ha i suoi punti di forza nella caffetteria oltre a cibo locale anche specialità austriache come Spatzle, Goulasch e la famosissima Sacher Torte ma soprattutto nella terrazza panoramica che al costo di 1 Euro circa vi permette di godere di un panorama mozzafiato sulla città di Gerusalemme.

Dove si trova Israele
Panorama di Gerusalemme

Potremmo aggiungere al lungo elenco tanto altro.. come il colle di Gerusalemme dove sorge anche la Basilica della Dormizione di Maria e la presunta Tomba di Davide, insomma c’è veramente l’imbarazzo della scelta !

Immagini Gerusalemme:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Vai alla barra degli strumenti