Privacy Policy
Home / Bimbi in viaggio: racconti dal mondo / Dublino con bambini: l’altra Irlanda

Dublino con bambini: l’altra Irlanda

Dublino con bambini | Dublino da vedere

Per vivere l’Irlanda fino in fondo è necessario uscire dagli schemi, provare qualcosa di diverso. Dopo aver visitato la Dublino classica, entriamo nella Dublino nascosta se si vuole destare l’attenzione dei nostri pargoli, qualche piccolo consiglio sulla Dublino con bambini, magari dando una occhiata anche ai dintorni.

Probabilmente tre giorni a Dublino sono sufficienti per vedere le cose più importanti, cose da vedere a Dublino ce ne sono molte, ma se volete gustarvi qualcosa di più prendetevi altro tempo, quello per camminare nei parchi, quelli per vedere come la gente comune si rilassa, cosa legge al giardino in un momento di pausa, come trascorre il suo tempo libero visto che la popolazione irlandese ha il pregio di avere il miglior rapporto tra popolazione giovane e popolazione anziana.

Quel che cerchiamo di raccontare è una Irlanda con bambini un pò diversa dal solito, dai soliti classici giri che propongono le agenzie, quindi mettiamo per un attimo da parte il vecchio “cosa visitare a Dublino” ed indossiamo quella di un viaggiatore che oltre ai soliti itinerari ha piacere di sognare e di uscire dal classico tour: un viaggio nella Dublino non proprio comune.

Cosa vedere a Dublino: si parte

Dublino cose da vedere
Dublino cose da vedere

La sveglia di buon mattino, prendere il treno che collega Dublino alla periferia (la “Dart”) permette di raggiungere il grazioso porticciolo di Howth, con i suoi pescherecci, i gabbiani, una lunga passeggiata sul molo, le foche che giocano sulla baia. Perdetevi lungo le vie di questo piccolo paese.

Howth è un porto di pesca molto attivo dove ogni giorno si possono vedere pescherecci colorati scaricare la loro merce e dove si può acquistare pesce fresco nei negozi lungo il molo. Tra i pescherecci nuotano anche diverse foche in attesa del pranzetto quotidiano.

Nei primi anni ’80, nell’epoca del declino della pesca, il paesino era stato piano piano assorbito dalla periferia di Dublino, gli affitti del luogo andarono alle stelle, il luogo però ha saputo conservare intatta la sua storia. Oggi chi vive da queste parti afferma con grande orgoglio che non vivrebbe da nessuna altra parte.

Orgogliosi di essersi trasferiti qua ! Penso sia uno dei posti più belli che si possa visitare uscendo dalla Dublino classica. Lo consiglio vivamente a tutti coloro che decideranno di trascorrere dei giorni in Irlanda.

Dublino cosa vedere: il pezzo forte 

Siete alla ricerca di un parco dove rilassarvi un po’ e lasciare liberi i vostri bambini. Una buona alternativa al mare ve la suggeriamo andando presso il Phoenix Park, quale è la particolarità di questo luogo ?

I daini di Phoenix Park si aggirano tra le famiglie intente nel picnic e gli sportivi che praticano l’Hurling (sport nazionale irlandese). Lo hurling è uno sport di squadra all’aperto di origini celtiche, giocato con una mazza (hurley) e una palla (sliotar).

dublino attrazioni
dublino parco

I Cervidi vivono liberi nel polmone verde di Dublino, due volte più grande di Central Park a New York. Sono stati introdotti dal Duca di Ormond per permettere a Re Carlo II di cacciare senza allontanarsi dalla città. Oggi si lasciano avvicinare senza paura.

Con i bambini sarà un piacere scovarli negli immensi prati del parco. Ci siamo veramente divertiti ! 

Se volete provare il brivido dell’occulto non potete non fare un salto a Hell Fire Club. Lasciate l’auto in un parcheggio isolato, poi inerpicatevi lungo i 383 metri di Montpellier Hill, una collina a mezz’ora di strada a sud di Dublino. L’altra Dublino con bambini ha un sapore di mistico, visto che questo ex padiglione di caccia costruito intorno al 1725, è associato a vari eventi occulti. Non vi troverete né spettri né fantasmi, ma l’atmosfera inquietante rende la vista su Dublino veramente particolare. Se potete approfittate per vedere il tramonto..

Dublino e dintorni: prendiamo fiato, concediamoci un gelato !

cosa vedere Dublino
Storm in a tea cup

Brividi lungo la schiena ? Meglio andare a prendere un bel gelato, la vacanza a Dublino merita anche un bel momento di pausa e di ristoro ! Ma quello che vogliamo raccontare non è il solito gelato, a Skerries è poco più grande della casetta dei giochi di un bambino. La Gelateria “Storm in a Tea Cup” attira curiosi da tutto il mondo. Preparatevi ad una lunga coda, i bambini non saranno molto contenti dell’attesa, ma quando inizierete ad assaggiare il gelato, vi accorgerete che valeva la pena aspettare. Il personale è veramente cordiale e disponibile.

Vi piace l’altra faccia della capitale irlandese ? Andare a Dublino è veramente un piacere.

I dintorni della capitale sono assai piacevoli, visitare la nascosta Dublino con i bambini sarà comunque un viaggio ! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Vai alla barra degli strumenti