Privacy Policy
Home / Valigia2mezzo in Italia / Via Francigena | Da Monteriggioni a Siena

Via Francigena | Da Monteriggioni a Siena

La Via Francigena Toscana | Da Monteriggioni a Siena

Sino a poco tempo fa non conoscevo dell’esistenza della Via Francigena, anzi, diciamo che l’avevo solo sentita nominare di sfuggita, poi un articolo sul giornale ha scatenato la mia curiosità. La Via Francigena non è solo una esperienza da fare in Toscana è veramente molto, molto di più. La Francigena non è proprio una via, piuttosto un bel fascio di vie, un sistema viario che offre molte alternative lungo il suo percorso.

Corre da Dover sino a giungere sino a Monopoli in Puglia. Noi abbiamo deciso di percorrere un piccolo pezzo all’interno della nostra regione in Toscana. Percorrere la via è una esperienza irripetibile: un caleidoscopio di emozioni che si sommano uno dietro l’altro: elementi di tipo storico, architettonico, paesaggistico.

Esistono quattro possibilità di percorrere questa famosa via: a piedi, in bicicletta, a cavallo ed in auto, a seconda del tipo di tracciato che avrete piacere di percorrere. Probabilmente quella a cavallo è la più carattestica anche se molti preferiscono la via francigena in bici.

Da Monteriggioni a Siena:

Probabilmente una delle tappe più semplici da fare all’interno del comprensorio toscano: la Via Francigena a piedi è adatta sia per gli adulti che per i bambini visto il suo andamento pressochè pianeggiante per tutta la sua interezza del percorso.

Si parte di buon mattino perche la tappa anche se non particolarmente lunga è giusto affrontarla nel pieno delle forze quando la giornata è in pieno divenire. Questa tappa si spiega e si sviluppa in circa metà giornata, vi accorgerete presto che avrà un andamento molto semplice e tranquillo.

La nostra giornata comincia da Monteriggioni; tenete alla vostre spalle la porta franca, scendete sino alla strada provinciale, cercate una piccola strada con una grande quercia. Da lì comincia la vostra avventura. Dopo un breve percorso noterete i ruderi del villaggio medievale di Cerbaie. Il tempo di qualche rapida foto poi si riparte, entrando nel piccolo bosco che si staglia davanti a voi.

Il percorso non è molto complicato anche se per percorrerlo bisogna avere delle scarpe comode, meglio ancora quelle da Trekking. Mi raccomando non commettete l’errore di indossare scarpe nuove !! Le calzature devono essere collaudate per non incorrere nel rischio di vesciche e dolori ai piedi che potrebbero complicare la vostra giornata. 

Non vi perdete d’animo perchè rapidamente raggiungerete il castello della Chiocciola, caratteristico per la sua torre da cui ha preso il nome. Superato il castello, ne troverete rapidamente un altro il castello di Villa.

via francigena
via francigena

Il tempo di fermarsi su delle piccole rocce per bere e mangiare qualcosa, giusto per rilassarsi un attimino. Una leggera brezza, soffia alle nostre spalle, indossiamo un maglione un pò più pesante.

Se ci guardiamo intorno non si può non notare che siamo già nella periferia di Siena. Se non avete commesso errori vi accorgerete che siete oramai nei pressi della Porta Camollia. Questa era, in tempi passati la via di accesso alla città che avrebbe portato sino allo spedale di S. Maria della Scala, posto di fronte alla facciata del Duomo.

La struttura è famosa perchè in primis assolse il compito di assistere ammalati e bisognosi, ma poi nel tempo grazie alla donazioni ed ai lasciti dei ricchi divenne un punto di riferimento della città sino a diventare ad oggi uno dei poli museali più importanti della città.

Prendetevi il vostro tempo, tirate un bel respiro, la vostra escursione si può definire conclusa: avrete percorso circa 20 Km partendo dal centro di Monteriggioni sino a giungere a Piazza del Campo a Siena. A questo punto spendete le vostre ultime ore per fare un giro per il centro di Siena, merita assolutamente una bella passeggiata.

L’escursione è ottima sia per gli adulti che per i bambini.

via franchigena

Non sono consigliati i passeggini a causa del terreno accidentato che potrete incontrare lungo il vostro cammino. L’escursione è relativamente semplice, fate molto attenzione solo ad un aspetto che la può rendere un filo complicata: la quasi totale mancanza d’acqua e di punti di ristoro durante il percorso. Non ne troverete sino a quando non arriverete nei pressi di Siena, quindi munitevi di una bella adeguata quantità di viveri.

Durante il vostro percorso potrete consultare l’App gratuita della via francigena disponibile sia per Ios che per Android.

La mappa, compresi i vari dislivelli altimetrici di questa escursione la potete trovare anche cliccando qua: Via Francigena mappe

Check Also

Trenino rosso del Bernina

Trenino rosso del Bernina: guida completa

Il Trenino rosso del Bernina: costi e percorso Il Trenino rosso del Bernina è una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Vai alla barra degli strumenti