Privacy Policy
Home / Valigia2mezzo in Italia / Borghi Toscana | borghi d’Italia

Borghi Toscana | borghi d’Italia

Borghi Toscana | Borghi d’Italia

Si parla tanto di attività turistiche ecosostenibili, di valorizzazione del territorio come forte impulso alla ripresa dell’economia come un volano pronto a mettersi in moto. Questo tipo di turismo può funzionare se abbiniamo la cultura a questo tipo di ricerca perchè i turisti, specie quelli più accorti oggi vanno sempre di più alla caccia di questo tipo di emozioni, chiedono di poter vivere, di vivere un’esperienza diversa da quella che normalmente conducono nella normalità. Chi viaggia vuole stupirsi, sorprendersi, riscoprire se stesso. Nell’immaginario collettivo, la Toscana con i suoi borghi autentici, con i suoi borghi medievali riesce a unire tutte queste tipologie in un UNICUM che altrove spesso non è possibile trovarlo. Torri, castelli, mura di cinta, paesaggi, ville, abbazie, borghi. Appennini, colline e mare di Toscana non ce n’è solo una, ce ne sono tante e tutte concorrono, ognuna con il suo colore e la sua atmosfera a dipingere un quadro tra i più affascinanti nella pinacoteca del mondo.

La Toscana è lì davanti ai nostri occhi, ben chiara a tutti: Dante, il Medioevo, i castelli, le pievi ed i villaggi sparsi; Firenze, il Rinascimento, i giardini, le case del “Signore”. Ma se volessimo andare alla ricerca dell’anima profonda di questo paesaggio la migliore cosa da fare sarebbe quella di andare per “borghi antichi” che non a caso sono stati definiti da molti come tra i borghi più belli d’Italia. Girellare da queste parti è attività piacevole che ha avuto anche una maggiore risonanza proprio grazie a molte trasmissioni televisive che hanno fatto incrementare ulteriormente questo tipo di turismo.

La Toscana, è una delle regioni italiane con la più alta concentrazione di borghi. . Ciò dipende naturalmente dalla storia della nostra regione, che affonda le radici in un tempo molto lontano che parte dagli Etruschi che fondarono località come Populonia, Volterra, Sarteano, Sorano, Pitigliano e Saturnia. Tramontata l’epoca etrusca, arrivò dapprima l’epoca romana, poi l’epoca barbarica ma soltanto nei dintorni dell’anno 1000 che si riniziarono a ripopolare le campagne. La costruzione dei castelli fu il segnale di un nuovo inizio, ma soprattutto grazie all’aumento demografico del XII secolo fu il motivo scatenante della creazione delle case torri all’esterno degli insediamenti fortificati. Con il tempo le case-torri che richiamavano l’architettura dell’arte militare si trasformarono in raggruppamenti di poderi. La Toscana diversamente da altre regioni, non costruì in zone di alta montagna bensì in zone collinari ad altitudini comprese tra i 400 e i 600 metri in modo da sfruttare terreni agricoli, pascoli, boschi e torrenti.

 borghi medievali toscana

borghi medievali toscana

Come nascono i borghi toscani

I villaggi lentamente erano scarpe sempre più strette, il villaggio si trasforma in borgo, in paese; questi piccoli centri cambiano la loro fisionomia, case in muratura che via via vanno a sostituire le case di legno con tetto di paglia. Nascono lentamente nuove classi commerciali e di artigiani che diventeranno sempre più forti e dominanti. Nascono i nostri borghi in Toscana, i borghi da visitare. 

Sarà un caso, ma il turismo in Toscana sembra amare proprio questo, quella civiltà contadina che lentamente ha mutato i suoi bisogni, ma alla fine rimane attaccatto alle necessità che solo un crinale con i vigneti a mezza costa può offrire. Borghi e sagre sono questo, tra il verde dei cipressi e degli ulivi, la luce radente illumina la geometria di un paesaggio che sembra fatto a misura, dove nei viottoli lastricati in pietra sembra di vivere in un passato lontano ma che l’odore del pane cotto a legna inebria le nostre radici tanto da spingerci anche dentro ad una gabbia dove probabilmente ci si farebbe volentieri rinchiudere.

Check Also

Trenino rosso del Bernina

Trenino rosso del Bernina: guida completa

Il Trenino rosso del Bernina: costi e percorso Il Trenino rosso del Bernina è una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Vai alla barra degli strumenti