Home / Valigia2mezzo in Italia / Val Pusteria baby friendly, idea in Alto Adige

Val Pusteria baby friendly, idea in Alto Adige

Vacanze in Val Pusteria baby friendly

Nessuno di noi forse si immaginava che il basso Tirolo fosse così ricco di iniziative per bambini, personalmente siamo rimasti molto colpiti dalla qualità dei servizi offerti e dalla quantità di attrazioni che la Val Pusteria può garantire ai più piccoli. Poco tempo fa ci eravamo spinti sino al Lago di Braies e San Candido rimanendo strabiliati della bellezza dei luoghi. Proprio il lago di Braies, nella zona dell’Alto Adige ci aveva incantato e ci aveva dato il la per tornare in questi fantastici posti di montagna.

In questa occasione abbiamo deciso di varcare il confine  ed andare in terra austriaca apprezzando più che mai la Pusteria (Pustertal in tedesco) e scoprendo quanto sia bella, piena di attrattive, oltre ad avere mille opportunità.

Il nostro punto di partenza della giornata è stato in casa Loacker dove adulti e bambini si trasformano in “Pasticciere per un giorno“.

Davvero ?? La risposta è assolutamente si ! La pasticceria interattiva rappresenta una occasione davvero unica per divertirsi. Guidati da giovani ragazze che ci hanno brevemente illustrato come preparare i wafer abbiamo dato inizio al nostro corso che ci ha permesso di portare a casa in una scatola appositamente sigillata la nostra creazione.

Arrivati di buon mattino alla sede della Loacker in Austria, parcheggiamo l’auto nel grande parcheggio che si apre davanti all’azienda, notiamo un gran numero di biciclette (nel proseguio della giornata scopriamo che si arriva facilmente con una escursione su una ciclabile da Lienz) veniamo accolti da una  ragazza che ci porta al primo piano dell’azienda.

Al piano di sopra, la giovane dipendente ci invita a vestirci come dei perfetti pasticcieri con tanto di cuffia in testa come dei veri professionisti. Veniamo invitati alla preparazione della cialda che sarà la nostra base dove spalmeremo la crema di nocciola o di cioccolata.

"<yoastmark

Si comincia..

Un piccolo marchingegno ci permette di ottenere la cialda in 1 minuto dopo aver steso con un bel pennello la nostra base sulla piccola griglia adeguatamente riscaldata. Una volta ripresa la cialda si libera nell’aria un odore intenso, molto buono, un misto tra dolce e salato visto che la cialda è ottenuta grazie a farina, acqua, un pizzico di sale e cocco…

"<yoastmark

Ripresa in mano la cialda, iniziamo la nostra opera: i bambini sono emozionatissimi, sembriamo all’interno del set di Master Chef con tutti i tavoli con il proprio kit da lavoro. Prima di cominciare… manca ancora un elemento assai importante: la cioccolata o la nocciola.

Armati del nostro piccolo bricco, ci rechiamo sotto la fontana della felicità dove sgorgano quelle dolci prelibatezze.

Iniziamo a spalmare con la spatola sulla fragrante cialda, la master cuoca ci induce in tentazione chiedendoci di assaggiare la cioccolata.

Ci voltiamo con molta circospezione ma vediamo che, senza indugio, sono numerose le dita che affondano nel piccolo contenitore metallico.

C’è da dire che ci facciamo condizionare molto facilmente 🙂

I cinque strati che si sovrappongono sono completati dall’ultimo strato che non viene guarnito ma serve solo a completare l’opera.

I bambini si divertono moltissimo, sono vari i momenti di ilarità: dalla preparazione della cialda, agli assaggi con le dita che affondono nel piccolo contenitore con quella cioccolata che inebria il palato ma non solo !!

Il tempo di mettere in frigo il nostro composto per far assemblare tutte le parti che è arrivato il momento di preparare la confezione regalo che ci permetterà di portare a casa un dolce ricordo.

La chiudiamo la impacchettiamo nella carta che ci viene offerta dalle ragazze e facciamo bella mostra del nostro piccolo grande gioiello !

Non saremo Cracco oppure Iginio Massari ma pensiamo che l’esame in cucina di averlo superato alla grande !

Val Pusteria Mappa

 

Con la confezione tra le mani..

Usciti strafelici e contenti dalla fabbrica della Loacker piccolo gioiello oltre confine dell’alta Val Pusteria, ci mettiamo seduti di fronte ad un buon caffè, il tempo di consultare Tripadvisor e scopriamo che a pochi Km da lì c’è un immenso parco babyfriendly “Wichtel Park” che ci poteva allietare per tutto il resto della giornata.

Il tempo di trangugiare il caffè, l’aroma e l’odore erano assai invitanti, che eravamo già in macchina alla ricerca di questo parco d’avventura.

Che dire ? Siamo lontani anni luce da idee di questo tipo, la Valpusteria ci insegna proprio tanto. Un vero e proprio romantico bosco, dove da un lato c’erano tante attrazioni e giochi per i bambini più piccoli, mentre sugli alberi potevano dare sfogo ai loro istinti battaglieri e coraggiosi i ragazzi che volevano volteggiare da un albero all’altro con prove di forza, coraggio, intuito e destrezza in assoluta sicurezza !!

E per i genitori ? Possono starsene tranquillamente  Seduti su delle comode panchine con tanto di tavoli, pronti per essere imbanditi per un picnic da favola! Noi non ci siamo lasciati sfuggire l’occasione, un bel panino accompagnato da qualcosa da bere in questo luogo di benessere e tranquillità.

Volendo si può anche fare una bella merenda al chiosco, dove si trova anche il palcoscenico del bosco che ospita spettacoli teatrali.

Wichtel Park
Wichtel Park

Purtroppo arriva la pioggia..

Le previsioni meteo val pusteria purtroppo ci avevano allertato che alcune nubi ci potevano guastare la festa e difatti subito dopo pranzo all’orizzonte fosche nuvole dal grigio colore si sono addensate sulle nostre teste.

Il bello ed il brutto di queste zone alpine è proprio il clima, si può passare all’interno di una giornata da una temperatura mite ad un freddo pungente con tanto di giubbotto e riscaldamento accesso in macchina.

Velocemente abbiamo dovuto chiudere le nostre cose nello zaino e fare ritorno alla nostra vettura perchè le prime gocce di pioggia erano oramai imminenti.

Il campo da minigolf ancora gremito di persone ci stava facendo persuadere rispetto alla nostra scelta quando sono arrivate i goccioloni che ci hanno definitivamente tolto ogni dubbio. Nonostante la nostra presenza al parco si sia limitata a qualche ora sono state ore di serenità e di relax per tutta la famiglia!

Era la prima volta che andavamo in un posto di montagna e siamo rimasti letteralmente entusiasti, chiaramente si consiglia di vestirsi a cipolla visto il clima è assolutamente instabile e non regolare.

A conclusione della nostra bella avventura in questa “valle alto adige” a cavallo fra Italia e Austria ci sono da fare alcune considerazioni importanti per il mondo babyfriendly nell’alta Pusteria.

Wichtel Park

La Val Pusteria, valle altoatesina,  si è rivelata essere per noi un luogo tutt’altro che per vacanze mordi e fuggi, è veramente piena di attrazioni adatte a tutta la famiglia, l’ordine, la pulizia e l’organizzazione generale di questi posti sono davvero esemplari. Natura, cultura, gastronomia, emozioni forti e divertimento sono tantissimi ed incontrano i gusti di tutti i “palati” soddisfacendo anche quelli più esigenti. La Val Pusteria è la classica zona per chi è costantemente alla ricerca di un’idea originale, uscendo così dallo stereotiopo della classica vacanza.

Immagini Val Pusteria:

Check Also

carnac

Allineamenti di Carnac Francia: Megaliti

Allineamenti di Carnac Francia: Megaliti I megaliti hanno avuto sempre un’aura di mistero. Basta pensare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Vai alla barra degli strumenti